1
Il match-fixing è un problema serio nel mondo degli eSports. Aumentano i casi di partite truccate su diversi titoli per favorire giri sommessi di scommesse, un fenomeno che la Esports Integrity Commission combatte da tempo. Già a gennaio, in Australia, erano stati bannati 35 giocatori di Counter-Strike:Global Offensive, uno dei titoli più colpiti, ma è partita un'indagine anche in Nord America per un gruppo piccolo ma significativo di player di CS:GO che per un lungo periodo ha organizzato e truccato partite. E per aiutare nelle indagini è scesa in campo anche l'FBI, come confermato dal Commissario dell'Esic: "Il nostro lavoro con le forze dell’ordine e la Fbi è molto proficuo - riporta Esportsmag.it -. Un’ulteriore unità investigativa sulle scommesse sportive all’interno della Fbi è stata aggiunta solo recentemente. Sono molto competenti, ma al momento inesperti. Le scommesse sportive negli Usa non sono mai state una grande cosa".