1
In conferenza stampa, dopo l'assemblea dei soci dell'Inter, ha parlato il ds nerazzurro Piero Ausilio: "Non c'è alcuna postilla nel contratto di Mazzarri, è stato prolungato di un anno quello previsto con scadenza 2015. Ci sono solo premi che si aggiungono al contesto fisso riconosciuti sulla base di successi. Solo cose positive. I successi sono un buon cammino in Europa League e obiettivi più ambizioni e realistici, tra questi cercare di rientrare in Champions League. Per il resto, la strada e quello che vogliamo tutti, Mazzarri per primo, è quella che ieri sera abbiamo intravisto. Abbiamo sbagliato due partite, ci siamo assunti tutti le nostre respinsabilità, a partire dalla condizione fisica e da quello che c'è dietro. Ci son tanti giocatori rientrato a preparazione completata, molti hanno fatto il Mondiale, qualcuno è tornato infortunato come Medel o Palacio, che solo ieri si è visto in condizione accettabile. Queste sono cose che possono ritardare le performance della squadra. Ieri, nonostante l'emergenza in alcune zone, come Obi e Mbaye a destra, la squadra nel primo tempo strameritava di andare in vantaggio e nel secondo ha risposto colpo su colpo contro una grande come il Napoli. Questa è la strada, è quello che ci aspettiamo da Mazzarri e dai giocatori, tutti stiamo lavorando per il bene dell'Inter".