148
La situazione generale è meno complessa e difficile di qualche mese fa, ma la sostanza cambia di poco. L’Inter vuole aprire un ciclo vincente autofinanziandosi, nessuno giocatore della rosa può essere considerato assolutamente inamovibile. E in questo senso l’affare Lukaku può essere considerato l’esempio più chiaro: era l’uomo scudetto della formazione allenata da Conte ma dinanzi a offerte indecenti Marotta si è trovato nelle condizioni di sedersi intorno a un tavolo con il diretto interessato. Lo stesso scenario potrebbe presentarsi con Lautaro Martinez: il “Toro” vuole regalare il secondo campionato consecutivo al popolo nerazzurro per poi decidere il futuro. Perché di squadre interessate all’argentino ce ne sono eccome. L’ultima a manifestarsi, secondo diverse fonti inglesi, è l’Arsenal che dopo l’addio burrascoso di Aubameyang ha tutta l’intenzione di regalare un grande centravanti al tecnico Arteta. 

Ascolta "Inter, Lautaro al bivio: doppia offerta in arrivo, cifre e dettagli" su Spreaker.
LA POSIZIONE DELL’INTER - Lautaro, fresco di rinnovo fino al 2026 con ingaggio da 6 milioni di euro netti a stagione, a Milano sta bene e non spingerà per cambiare maglia. Ma attenzione al possibile derby di Londra, tra due rivali storiche: racontavamo dell’Arsenal ma sul  numero 10 nerazzurro c’è anche il Tottenham. Conte, nella lista preparata per Paratici, ha inserito anche il nome del suo ex allievo. Al momento siamo solo in una fase iniziale e gli  Zhang non hanno ancora ricevuto alcuna proposta ufficiale. Per Martinez servirà una proposta superiore agli 80 milioni di euro. La clausola è sparita con il nuovo contratto ma oggi l’Inter non può escludere a priori una sua cessione.