118
Handanovic 6: Il Sassuolo tiene palla ma raramente lo impensierisce. Bravo sulla conclusione insidiosa di Obiang. Non può nulla sulla parabola perfetta di Traore. 

Skriniar: 6,5 Sul suo lato lavora Boga, uno a cui bastano pochi centimetri per saltarti secco. Il centrale slovacco resiste e in un’occasione trova l’intervento in extremis, proprio dopo uno spunto dell’attaccante neroverde. Baluardo.

De Vrij 6: Al rientro commette qualche piccola ingenuità. Con una trattenuta su Raspadori, seppur lieve, rischia il calcio di rigore.

Darmian 6: Da terzo di difesa al posto di Bastoni, gioca con grande applicazione e si dimostra calciatore versatile.

Hakimi 5: Ha subito sulla testa l’occasione giusta per sbloccare il match, ma colpisce male e si divora la palla-gol. Procede a fuoco lento e perde colpevolmente il possesso palla sul pressing del Sassuolo, quando Traoré trova il gol che accorcia le distanze. Nei minuti finali spreca un'altra grande occasione in contropiede. 

Barella 6: L'ammonizione non lo limita. Sbaglia qualche giocata, ma l'intensità c'è. 

Eriksen 6: Gioca una partita ordinata e fin quando c'è lui in campo, l'Inter non si abbassa mai troppo. Cosa che invece accade quando il danese lascia il campo. 

(Dal 13’ s.t. Sensi 6: In regia, chiude linee di passaggio e fa ripartire qualche buona azione). 

Gagliardini 6: Ordinato, attento alla fase difensiva. Solo alla fase difensiva!

(Dal 25’ s.t. Vecino 6: Entra a cose fatte). 

Young 6,5: Il Sassuolo gli lascia campo e lui si infila dentro che è un piacere. Suo l’assist per Hakimi, ma il marocchino spreca. Si ripete servendo Lukaku, che questa volta trasforma in gol il suo cross. Nel secondo tempo trova meno spazio, ma fa bene anche in difesa. 

Lukaku 7,5: Sblocca il match con un gran colpo di testa e lo chiude servendo l'assist a Lautaro. Suo anche il servizio per Sanchez, ma il cileno spreca. 

Lautaro 7,5: Una punta con le idee da regista. Offre appoggio alla squadra, protegge palla e premia l’inserimento dei compagni con servizi sempre precisi. L’apertura di 50 metri per Young è da manuale e l’Inter passa in vantaggio. Suo il 2-0 con un mancino chirurgico che fredda Consigli. 

(Dal 32’ s.t. Sanchez 5,5: Questa volta non entra con la stessa voglia di fare che aveva messo in campo l'ultima volta. Sbaglia un gol semplice per uno come lui).


Conte 6,5: E con questa fanno 10 vittorie consecutive. L'Inter punge come uno scorpione, ma nel secondo tempo si abbassa troppo. 


SASSUOLO
Consigli 6: Il colpo ti testa di Lukaku è chirurgico e non può niente. Idem sul diagonale mancino di Lautaro. 

Toljan 5,5: Sulla corsia di destra, tocca molti palloni ma raramente arriva a produrre giocate importanti e su Young è in netto ritardo quando l'inglese affonda per l'assist dell'1-0.

(Dal 30’ s.t. Haraslin: s.v.)

Chiriches 4: Lukaku lo brucia in area di rigore e di testa trova il vantaggio. Nel secondo tempo è Lukaku a prendergli il tempo, per il 2-0.

(Dal 45’ s.t. Karamoko: s.v.)

Marlon 6: Tutt'altra solidità rispetto al collega di reparto. Lukaku lo mette in difficoltà, ma almeno tiene botta. 

Rogerio 6: Non soffre per niente uno spento Hakimi, ma potrebbe attaccarlo molto di più, vista la serata no del marocchino. 

(Dal 30’ s.t. Kyriakopoulos: s.v.)

Obiang 6,5: Buone geometrie e una conclusione che impegna Handanovic. 

Lopez 6,5: Palleggio pulito, radar sempre attivo, ma è difficile aprire le strette maglie nerazzurre. 

Traore 7: Gioca con personalità, punta l'uomo e trova anche un gran gol, alla Del Piero. 

Djuricic 6: Si muove bene  tra le linee ma non riesce mai a pungere come sa.

Boga 5,5: Punta e rientra, come sempre, ma non calcia. 

(Dal 35’ s.t. Oddei: s.v.)

Raspadori 6: Le cose migliori le fa in appoggio. Il Sassuolo non riesce a trovare la profondità e lui un po' ne soffre. De Vrij lo trattiene e rischia il rigore. 


De Zerbi 6,5: Il Sassuolo gioca una buona prestazione e recrimina per qualche episodio. Nel secondo tempo chiude l'Inter ma non punge per quanto produce.