360
Il nuovo corso di Simone Inzaghi all’Inter è appena iniziato. Con la stessa ambizione di guardare tutti dal gradino più alto della classifica. Non sarà facile ripetersi, con un Hakimi in meno e un occhio attento sempre alle esigenze di bilancio. Ecco perché il lavoro sui giocatori in uscita sarà ancora più determinante rispetto al recente passato.

Ascolta "Inter, sei giocatori in uscita: due casi agitano Zhang" su Spreaker.

QUANTE SPINE- Piero Ausilio e Beppe Marotta stanno per chiudere la cessione di Dalbert al Trabzonspor ( prestito con obbligo di riscatto a 7 milioni) e sperano che all’inizio della prossima settimana si possa sbloccare quella con il Benfica per Joao Mario dopo gli ultimi episodi di cronaca che hanno visto protagonista, suo malgrado, il presidente del club portoghese. Ma le spine più appuntite arrivano dalla coppia cilena formata da Arturo Vidal e Alexis Sanchez. Il primo è stato un vero e proprio flop, il secondo ha fatto arrabbiare la società per esser sceso in campo con il Cile in condizioni fisiche precarie. L’Inter vorrebbe liberarsi presto dei loro ingaggi piuttosto pesanti ma, al momento, solo il Flamengo ha fatto un sondaggio per l’ex Juventus. Non si sblocca la cessione di Radja Nainggolan al Cagliari: il club nerazzurro è disposto a concedere lo svincolo ma senza la buonuscita pretesa dal belga. La sensazione è che alla fine l’affare si farà, da capire con quali modalità. Andrà via sicuramente Matias Vecino che ha chiesto la cessione alla società.