134
A volte basta un po' di coraggio per cambiare l'ordine delle cose. A volte basta un po' di fiducia a cambiare non solo l'andamento di una stagione, ma anche di una carriera. Rodrigo Bentancur è l'esempio lampante di come, se hai talento, con un po' di fortuna, o sfortuna degli altri, avere spazio in una rosa che gira a mille basti a trasformarti da grande promessa a calciatore affermato. Va detto, Massimiliano Allegri non ha mai ritenuto Bentancur l'ultima delle riserve e lo ha sempre utilizzato, anche se solo a tratti, in queste due stagioni in bianconero. Eppure il centrocampista uruguaiano, complici gli infortuni di Khedira ed Emre Can, è riuscito in questo ultimo mese a dimostrare di non essere da meno rispetto ai due compagni cambiando anche alcune strategie di mercato della Juventus.

POGBA PUO' ASPETTARE -
Sì perchè in casa Juventus la preoccupazione per un centrocampo a ranghi ridotti stava mettendo pressione anche in chiave mercato. Stava, l'imperfetto è d'obbligo perchè con questo Bentancur non esiste più la necessità di fiondarsi alla ricerca di un colpo di livello top per ampliare la rosa. Il nome, il grande nome, è sempre stato quello di Paul Pogba, in uscita dal Manchester United. Un'operazione importantissima, ma per cui, ora, la Juventus non ha fretta e che anche grazie a Bentancur sarà rimandata alla prossima estate.
QUELLA CLAUSOLA - Il direttore sportivo Fabio Paratici, infatti, ora avrà un'altra priorità che riguarda direttamente il centrocampista uruguaiano. Nel momento dell'acquisto dal Boca Juniors nell'estate del 2017 la Juventus garantì agli Xeneizes una percentuale del 50% sulla futura rivendita del calciatore. Una clausola che il club bianconero sta provando ad eliminare da oltre un anno. L'esplosione di Bentancur mette fretta anche in quest'ottica.