32
In Brasile fa gol, in Europa fa gola ai più grandi. Real Madrid, Barcellona ma anche Juventus, al quale è stato segnalato da scout presenti in Sudamerica. ​Igor Gomes è uno degli ultimi talenti prodotti dal futbol bailado, che dopo un periodo buio da qualche anno sta rivedendo la luce. Vinicius Jnr, Rodrygo, Reinier, Antony, ai quali va aggiunto il ragazzo classe 1999, che ha incantato nella prima parte del 2020 con la maglia del San Paolo. Il Tricolor è la sua vita, è il club del quale è tifoso, che l'ha cresciuto e lanciato in prima squadra, proprio come Kakà, al quale è paragonato e al quale ha ammesso di ispirarsi.

HERNANES E DE BRUYNE - Trequartista in grado di fare la mezzala di inserimento, Igor Gomes ricorda il Ricky del Milan ma per raggiungere il suo livello deve fare di più. Soprattutto sottoporta, parola di Hernanes, centrocampista del San Paolo con un passato in Italia con Lazio, Juventus e Inter: "Deve fare più gol, ha tutto per sfondare, ma deve essere concreto".  Per il resto non gli manca nulla: talento, professionalità e personalità, che gli faranno fare il grande salto in Europa, per sfidare Kevin de Bruyne, il suo idolo "perché è un centrocampista moderno che sa fare tutto".
VIA IN ESTATE? - L'estate potrebbe portarlo lontano dal Morumbi, verso altri lidi. Ne è convinto il suo allenatore ​Fernando Diniz: "Non resterà a lungo con noi, è una materia prima eccellente". Un diamante che il San Paolo potrebbe essere costretto a cedere subito, senza aspettare nuove conferme dal campo, per sistemare i conti, in profondo rosso nonostante la vendita di Antony all'Ajax.  Insomma, potrebbe partire a un prezzo favorevole: le big sono avvisate.