75
Da qualche mese è ormai partita la rincorsa al colpo a parametro zero. Tanti sono infatti i giocatori con il contratto in scadenza a fine anno, che si potranno trasferire gratis in altri club e che già da febbraio possono firmare degli accordi vincolanti con le future squadre. Anche l'Inter si sta ovviamente interessando a diverse opportunità anche se la storia recente del club nerazzurro con questo genere di operazioni è tutt'altro che felice. 

OBIETTIVI - I nomi più caldi nel mercato dei parametri zero per l'ad Marotta e il ds Piero Ausilio sono senza dubbio Dries Mertens e Olivier Giroud. I due attaccanti rappresentano forse l'uno l'alternativa all'altro nei progetti della rosa interista della prossima stagione, ma entrambi sono trattati con forza dalla società nerazzurra. Ai due bomber classe '87 si aggiungono anche Jan Vertonghen del Tottenham, Layvin Kurzawa del PSG e Mario Gotze del Borussia Dortmund,  tutti e tre proposti dai rispettivi agenti e su cui l'Inter sta riflettendo. 
CONVIENE? - La domanda che sorge spontanea è: davvero conviene? Se dal punto di vista economico sicuramente questi giocatori rappresentano un'occasione per il costo del cartellino, nel recente passato la storia dei colpi a parametro zero dell'Inter testimonia come in pochi siano in realtà stati gli acquisti realmente positivi e realmente utili anche in campo. Anzi c'è di più, perché negli ultimi 7 anni solo un giocatore si è rivelato poi un affare vincente in tutto e per tutto. Si tratta di Stefan de Vrij, preso a zero dalla Lazio e divenuto insostituibile. Accanto a lui una carrellata di flop più o meno grandi. Chi è stato il più deludente? Scopritelo nella nostra gallery.