355
Milan

Donnarumma G. 7: nel primo tempo è praticamente uno spettatore non pagante, nella ripresa si esalta con un doppio prodigio su Skov Olsen e su Sansone. 

Calabria 7: partita perfetta del numero 2 rossonero. Spinge come un forsennato, duetta alla perfezione con Ibrahimovic. Qualità e quantità per il terzino bresciano. 

Kjaer 6,5: toglie spazio e tempo a Palacio, vincendo tutti i duelli. Sicurezza (dal 26' st Duarte 6: tutto sommato fa il suo con mestiere).

Gabbia 6: fino a quando può contare su Kjaer fa molto bene, un po' incerto nel finale. 

Theo Hernandez 7: disegna un arcobaleno che Ibrahimovic trasforma nella rete del vantaggio. Solito contributo straordinario in fase offensiva.

Kessie 6,5: fondamentale in quanto garantisce ritmo ed equilibrio a tutta la squadra (dal 32' st Tonali 6: forse frenato dall'emozione, sbaglia qualche tocco. Prezioso nei minuti finali quando il Milan deve difendersi dalle offensive degli emiliani).

Bennacer 7: fallisce una facile occasione da rete ma è l'unico errore in una partita di grandissimo livello (dal 40' st Krunic sv).

Castillejo 5: non era al meglio della condizione, viene sostituito a fine primo tempo al termine di una prestazione deludente sotto tutti i punti di vista (dal 1' st Saelemaekers 6,5: molto meglio rispetto al compagno spagnolo. Pronti via ruba un pallone a Dijks e regala un assist perfetto per Ibrahimovic che spara su Skorupski).

Calhanoglu 6: cerca spesso la verticale e trova degli ottimi corridoi. Prova un paio di volte la conclusione ma non è preciso come gli è capitato negli ultimi mesi (dal 26' st Diaz 6: si muove tra le linee con personalità e ottima tecnica).

Rebic 6: non brillantissimo dal punto di vista fisico, dà comunque il suo ottimo contributo.

Ibrahimovic 8: il man of the match: prima sale in cielo e schiaccia verso l'incolpevole Skorupski, poi indirizza all'incrocio dei pali il rigore della sicurezza. Un leone.

Pioli 7: il suo Milan gioca un gran calcio e domina per 80 minuti buoni. 
Bologna 

 Skorupski 6:
evita un passivo di ampio con due ottime opposizioni su Ibrahimovic.

 De Silvestri 6: ottima prestazione su Rebic, lo controlla tenendo botta colpo su colpo. 

Danilo 5:
sovrastato da Ibrahimovic in occasione del primo gol rossonero. 

Tomiyasu 6:
tiene bene la linea difensiva, non si scompone e va vicino al gol nel finale. 

Dijks 4: il peggiore in campo per distacco. Tanti falli, doveva essere espulso nel primo tempo. Riesce nella sua impresa solo nel finale di gara con un trattenuta molto ingenua.

Schouten 6: spesso elementare nella sua regia ma efficace. 

Dominguez 5,5; combina davvero poco per meritare la sufficienza.  (dall' 11 st Skov Olsen 5,5: ha sui piedi la più grande occasione da rete del Bologna ma si fa ipnotizzare da Donnarumma)

Orsolini 4,5:
Mihajlovic lo aveva pungolato alla vigilia, lui delude ancora. In attacco è evanescente. Sulla coscienza il fallo da rigore che fa calare il sipario sulla partita. (dall'11'st Sansone 6: ci prova nel finale ma Donnarumma non è d'accordo e gli respinge un tiro insidioso sul primo palo)

 Soriano 5:
perde nettamente il duello con Kessie e Bennacer.  (dal 34' st Santander 6: sfortunato nel finale quando una sua bella girata termina la corsa sul montante alla destra di Donnarumma), 

Barrow 5,5:
non riesce a trovare la profondità per rendersi pericoloso come sa fare. (dal 38' st Vignato s.v)

Palacio 5:
con Kjaer fa fatica e passa una serata a rincorrere senza mai rendersi pericoloso.  (dal 34' st Svanberg s.v)

 All. Mihajlovic 5,5:
la sua squadra ha mostrato poco carattere e personalità.  Con questo atteggiamento, e senza una mano dal mercato, il Bologna rischia di fare un campionato anonimo.