341
Milan-Manchester United 0-1

G.Donnarumma 6: fa buona guardia su un paio di conclusioni dalla distanza di Greenwood, sicuro nelle uscite. Nulla può sul gol di Pogba.

Kalulu 6: nel primo tempo tiene botta su Greenwood che non trova campo per andare in velocità.Tutto sommato non sfigura considerando l'inesperienza a livello internazionale (dal 21' st Dalot 6: discreto impatto sulla partita, con un paio di giocate offensive degne di nota)

Kjaer 5,5: nella prima parte di gara guida la difesa con autorità, poi scende di condizione e va in affanno nel finale contro il più rapido Greenwood. 

Tomori 6,5: altra prestazione convincente per il difensore inglese. Si rende protagonista di una chiusura straordinaria al 20' su James lanciato a campo aperto.

Theo Hernandez 5,5: conferma il momento tutt'altro che esaltante. Poco incisivo quando decide di puntare l'area avversaria, sempre in ritardo nelle diagonali su James.  

Meite 4: una buona diga davanti alla difesa, fa sentire la sua fisicità. Ma dal punto di vista tecnico sbaglia tanto facendo infuriare Ibrahimovic. Troppo molle e indeciso sul gol di Pogba, un errore grave e che pesa sulla mancata qualificazione.

Kessie 6,5: cuore e polmoni al servizio della squadra. Nel finale  gioca da da trequartista e sfiora il gol con un inserimento perfetto nell'area di rigore avversaria. Leader anche nelle sconfitte.

Saelemaekers 6: entra in tutte le azioni pericolose del Milan e questo è sicuramente un segnale di come sia dentro la partita. Molto vivace ma poco incisivo quando si trova davanti a Henderson a inizio ripresa. 

Calhanoglu 5,5: non è il vero Hakan, non quel giocatore in grado di assumersi delle responsabilità. Cerca solo la giocata più facile, con il passaggio al compagno più vicino. Molto lontano da una condizione fisica ottimale. 

Krunic 5,5: si prodiga in un grande lavoro di copertura e lo fa anche discretamente bene. Manca però una ghiotta occasione a fine primo tempo che poteva cambiare la storia della partita.  (dal 27' st Diaz 5,5: si accende solo a sprazzi)

Castillejo 5: data l'emergenza deve sacrificarsi in un ruolo non suo ma la sostanza non cambia: tanto impegno e corsa ma poca qualità. (dal 21' st Ibrahimovic 6: anche al 50% della condizione è sempre un pericolo pubblico per gli avversari. Trova uno stacco imperioso su assist di Calhanoglu ma Henderson veste il mantello di Superman e gli nega la gioia del gol)

All. Pioli 5,5: sbaglia le scelta di puntare su Meite, sacrificando un Tonali in netta crescita. 
Manchester United 

Henderson 7: si fa trovare pronto sul colpo di testa da tre metri di Ibrahimovic: un intervento che vale il passaggio ai quarti.

Wan-Bissaka 6,5: un martello lungo la sua corsia di appartenenza. Spinge molto e va spesso al cross.

Lindelof 6,5: determinante l'intervento in scivolata su Kessie nel finale di gara, gioca una gara molto attenta e disciplinata dal punto di vista tattico.

 Maguire 6: ha vita facile contro Castillejo.

Shaw 6: perde le misure contro Saelemaekers che lo costringe sempre sulla difensiva. Cresce nella seconda parte di gara.

McTominay 5,5: bissa la prestazione poco brillante dell'andata. 

Bruno Fernandes 6: tocca tanti palloni, organizza il gioco ma incide poco sulla trequarti avversaria.  

Fred 6,5: tatticamente fa un lavoro enorme per la squadra. Recupera tanti palloni ed è il primo a trasformare l'azione da difensiva in offensiva. 

James 7: una spina nel fianco per il Milan. Le sue accelerazioni mettono in difficoltà Theo Hernandez, dai suoi piedi inizia l'azione che porta al gol di Pogba.

Rashford 5: era uno dei giocatori più attesi ma stecca clamorosamente.(dal 1' st Pogba 7,5: ci mette tre minuti per andare in gol e indirizzare la qualificazione verso Manchester. Nel finale la sua qualità nel palleggio fa tutta la differenza del caso)

Greenwood 6: si muove molto, svariando su tutto il fronte offensivo. Talento vero.

Solskajer 6,5: disegna un Manchester United più offensivo rispetto all'andata, non trascurando una fase difensiva sempre impeccabile.