10
Un successo enorme del Napoli, che vince 1-6 ad Amsterdam contro l'Ajax. Luciano Spalletti, allenatore degli azzurri, al termine del match ha parlato ai microfoni di Sky Sport:

DALL'AJAX AL CAMPIONATO - "Una partita non può cambiare la vita. Abbiamo fatto una buona partita, conta sempre la prestazione. In campionato se non avessimo vinto domenica ci saremmo trovati le squadre dietro addosso. È bello vivere queste partite ma appena finisce si rientra e si pensa a quella successiva perché se non fai 3 punti domenica ci sono altre squadre che vanno fortissimo. La Cremonese è tirata a lucido perché sa contro chi gioca, per noi sarà una partita difficile perché abbiamo fatto fatica e dovremo riorganizzare testa e muscoli. Questo di stasera è un grande risultato, abbiamo provato a fare gol in ogni momento della partita anche quando eravamo sicuri del risultato contro una squadra che sa giocare a calcio. Dipende sempre dal valore del dirimpettaio, qui c'è roba di valore. L'Ajax è un club da cui c'è da imparare".

ALTERNANZA ATTACCANTI - "Osimhen e Raspadori? Se lavorano nella maniera corretta c'è spazio per tutti. Le partite sono ravvicinate, qualcuno ha tirato la carretta e ci sarà bisogno di sostituirne di calciatori. È tutto una conseguenza per come ci si allena, per le partite che vengono fuori". 

LA VITTORIA - "Vittoria per 6-1? Sono contentissimo, però c'è da vincere la prossima. Se si perde l'ordine delle cose da pensare si rimane male".