258
La Juventus nel mirino. Le cose in campo non vanno bene, mentre fuori, se possibile, al momento, sono anche peggio. Nel mirino della Procura, che sta mettendo sotto la lente d’ingrandimento le plusvalenze bianconere, sono finite anche le commissioni agli agenti, commissioni definite, come riporta la Gazzetta dello Sport, “fittizie”, in quanto i procuratori avrebbero preso compensi per operazioni di mercato inesistenti, con pagamenti che non corrispondo alle operazioni concluse. Infatti, come specificato dalla Procura di Torino col comunicato di venerdì sera, si lavora su “prestazioni rese da alcuni agenti coinvolti nelle rispettive intermediazioni”. 

OSSERVATI - Due sono gli agenti che hanno ricevuto più commissioni dalla Juventus negli ultimi anni: Jorge Mendes e Mino Raiola. Il portoghese, nella stagione 19/20, porta Ronaldo in bianconero, con oneri accessori da 12 milioni di euro; l’italiano, nel 20/21, invece si occupa del trasferimento di Matthijs de Ligt, per il quale incassa 10,5 milioni di euro. Questi gli ultimi due anni, perché poi, se si va a vedere a fondo, quello che ha preso il compenso maggiore è Reza Fazeli, agente di Emre Can: 18,5 milioni di euro nel 18/19, col tedesco che lascia il Liverpool a parametro zero per vestire la maglia della Vecchia Signora. I pubblici ministeri stanno cercando di fare chiarezza anche su questo punti di vista.