1
L'interesse di parecchie società per i suoi gioielli è ovviamente noto anche alla Sampdoria. E la dirigenza blucerchiata, per non farsi trovare impreparata in estate, sta già pensando ora a quelle che potrebbero essere le future trattative da sviluppare per sostituire i suoi pezzi pregiati. Uno che potrebbe salutare a giugno è Bereszynski, entrato nel mirino di Roma e Napoli. Ma il Doria ha già individuato i due possibili sostituti.

Una delle alternative al polacco la Samp stava per portarla a Genova già a gennaio: si tratta di Fabio Depaoli, terzino destro classe 1997 di proprietà del Chievo. Da Corte Lambruschini avevano offerto al presidente Campedelli una cifra vicina agli 8 milioni, 6 in parte fissa più un paio di milioni legati ai bonus. Si sarebbe trattato, scrive Il Secolo XIX, di un'operazione fatta per giocare d'anticipo e d'altro canto troppo onerosa per un calciatore destinato al ruolo di riserva. Indizio quest'ultimo di una possibile cessione di Bereszynski. Nelle ultime ore di mercato comunque i gialloblù hanno bloccato l'operazione, rimandando al futuro tutti i possibili discorsi su Depaoli.

L'altro nome sul taccuino della Samp è quello di Giovanni Di Lorenzo, grande sorpresa tra le fila dell'Empoli in questo campionato. Il giocatore classe 1993, seguito anche da parecchie altre squadre, piace molto alla Samp, tanto che gli uomini mercato blucerchiati avrebbero anche già effettuato alcuni sondaggi con l'Empoli per tastare il terreno in ottica estiva.