165
La stampa inglese è letteralmente scatenata nei confronti di Maurizio Sarri. Il pesante 0-4 incassato dal Chelsea, nel giorno dell'esordio dal primo minuto di Gonzalo Higuain, per mano del Bournemouth ha aperto ufficialmente la crisi e si rincorrono senza sosta i rumors sul rapporto incrinato tra l'allenatore italiano e molti dei suoi calciatori. Dopo l'attacco alla squadra successivo al ko contro l'Arsenal e le critiche espresse nei confronti di Eden Hazard, secondo Sun e Mirror Sarri avrebbe confessato a persone a lui vicine di essere fortemente preoccupato dal fatto che molti dei suoi non lo ascoltino più e che siano molto indietro nel processo di apprendimento del suo sistema di gioco.

SOGNO ROMA - Un contesto ambientale tutt'altro che facile da gestire, con l'Arsenal che ha agganciato i Blues al quarto e il Manchester United che incombe pericolosamente a -2; fallire la qualificazione alla Champions League per la seconda stagione di fila, col rischio di un blocco del mercato a giugno per le presunte irregolarità commesse sul tesseramento di giocatori minorenni, equivarrebbe a porre la parola fine sul nuovo progetto e automaticamente sull'avventura di Sarri. Che, secondo le indiscrezioni de La Gazzetta dello Sport e de Il Messaggero, è il sogno proibito della dirigenza della Roma per il dopo Di Francesco. Il tecnico giallorosso, insidiato in queste ore da Paulo Sousa e dall'ipotesi di Christian Panucci (oggi ct dell'Albania) come traghettatore se la situazione precipitasse dopo il Milan, ha incassato la fiducia rinnovata del ds Monchi e confida di concludere la stagione prima di conoscere il suo destino.