154
In attesa di tornare a giocare, Nicolò Zaniolo è sempre protagonista. Anche fuori dal campo. Ieri sera il 23enne calciatore della Roma, con un tutore alla spalla infortunata, è salito sul palco durante il concerto di Antonello Venditti e Francesco De Gregori all'Auditorium Parco della Musica, dove ha cantato "Grazie Roma". 



Molti tifosi giallorossi interpretano questa sua esibizione come una dichiarazione d'amore nei confronti della squadra allenata da Mourinho, nonostante l'interesse mostrato da Juventus e Tottenham nel mercato estivo chiuso giovedì. 
Sullo sfondo resta la questione relativa al rinnovo del suo contratto, in scadenza a giugno 2024. Ieri il dirigente della Roma, Tiago Pinto ha spiegato: "Zaniolo non è mai stato un problema, né vicino alla partenza. Ho appena chiamato il suo agente Vigorelli per iniziare a programmare i nostri incontri. Ora deve recuperare dall'infortunio". 

Lo scorso 22 agosto, nella seconda giornata di campionato vinta contro la Cremonese allo Stadio Olimpico, Zaniolo ha subito una lussazione alla spalla sinistra e ha scritto sui social: "Per tutti i gufi che speravano qualcosa di grosso... ci vediamo fra tre settimane". E ieri, prima di reinventarsi cantante, ha rassicurato tutti: "Sto bene, tra una settimana o due rientro". 

Intanto questa sera, dopo il derby Milan-Inter (annunciata la presenza in tribuna allo stadio dei cantanti tifosi rossoneri Sangiovanni e Rkomi), all'ippodromo di San Siro c'è il concerto di Louis Tomlinson (ex One Direction): sold out i 35mila biglietti messi in vendita, le sue fan più accanite sono già in fila da diversi giorni dormendo in tenda...