MONTECARLO - Zlatan Ibrahimovic ha vinto l'edizione 2012 del Golden Foot, il premio che annualmente viene consegnato ad un giocatore, ancora in attività, che abbia compiuto almeno 29 anni. Ibra ha battuto, nel finale, Didier Drogba, Andrea Pirlo (terzo classificato) e Raul, tutti giunti in un fazzoletto di voti.

L'attaccante del Paris Saint-Germain, disputata la gara di qualificazione per la sua Svezia contro la Germania, è volato alla volta di Montecarlo. Alle 20.30 di questa sera è iniziata la cena di gala alla presenza del principe Alberto di Monaco e delle altre leggende che, al pari di Ibrahimovic, lasceranno le proprie impronte sulla Champions Promenade monegasca.
 
Zlatan Ibrahimovic ha ricevuto il premio dalle mani di Stephanie di Monaco. Sul palco c'era anche Pelè, premiato con il Golden Foot alla carriera. Ibra ha commentato: "E' un grande onore, il mio inglese è migliore di quello di Pelè e Matthaus. Senza la gente che mi sta vicino non avrei potuto vincere questo premio. Ho un piede grande ma ce l'abbiamo fatta, grazie a tutti". Stephanie di Monaco ha premiato sia Ibrahimovic che Pelè. 

Quest'anno, assieme a Ibra, premiati Pelè, Eric Cantona, Franco Baresi e Lothar Matthaus. Franco Baresi: E' una grande soddisfazione far parte di questi campioni, sono onorato e ringrazio chi mi ha votato e preferito. Desideri irrealizzati? Non ho vinto tutto quello che potevo".  Lothar Matthaus: "Sono onorato di ricevere questo premio.

E' il top del top, sono felice di essere premiato e ricevere questo premio come lo riceve Pelè".

Da sottolineare che, nel corso della cena di gala, Eric Cantona non è salito sul palco per ritirare il suo Golden Foot alla carriera. Sul palco è salito infatti il fratello dell'ex campione francese, che, visibilmente imbarazzato, ha detto: "Eric è andato via perché non si sentiva molto bene". Da notare che Cantona, fino a pochi istanti prima, era seduto tranquillamente al suo tavolo. A quanto pare, sembra che Cantona non abbia gradito il fatto di essere stato scavalcato, nella scaletta della serata, da Ibrahimovic e Pelè. La scaletta di premiazione iniziale, infatti, prevedeva, nell'ordine, Baresi, Matthaus, Cantona e poi la coppia Ibra-Pelè. Un cambio dell'ultimo istante (la coppia Ibra-Pelè prima di Cantona) avrebbe mandato su tutte le furie l'ex stellla del Manchester United e della nazionale francese.

 

Fra i tanti ospiti della serata monegasca, presenti anche Alessio Secco, direttore generale del Modena, Claudio Ranieri, allenatore del Monaco, e Martin Schoots, procuratore del danese Christian Eriksen.