Martedì il Milan gioca la sua seconda amichevole pre-campionato. Dopo aver battuto 5-1 in rimonta l'Alcione (Promozione), l'appuntamento per il calcio d'inizio è fissato alle ore 18 presso lo stadio comunale Chinetti di Solbiate Arno contro il Legnano, la squadra dove esordì un certo Gigi Riva. Undici anni fa, il 23 luglio 2004, i rossoneri campioni d'Italia allenati da Ancelotti vinsero 5-0 a Legnano grazie ai gol di Crespo, Cafu, Shevchenko (doppietta) e Pirlo. L'unico reduce della formazione di allora è Abate

MARCO SIMONE & VALDIFIORI - Un anno dopo, nel 2005, il Legnano viene acquistato dalla famiglia Simone: l'ex milanista Marco fa prima il calciatore o poi il dirigente, lasciando l'incarico di presidente a suo fratello Gianni. I risultati sul campo gli danno ragione, infatti il Legnano torna in Serie C1 dopo 20 anni d'attesa. Il punto più alto è la vittoria per 3-2 al Bentegodi di Verona contro l'Hellas nel posticipo in diretta tv di lunedì 18 febbraio 2008, quando nello scacchiere di mister Notaristefano spicca un regista coi fiocchi: Mirko Valdifiori. Al fianco di quest'ultimo gioca un elemento altrettanto interessante e ancora più giovane: il 19enne Mattia Morandi, la cui carriera viene poi stroncata da un problema cardiaco. Il direttore sportivo è Moreno Zocchi, che adesso lavora nel settore giovanile della Juventus. Poi per il Legnano inizia la discesa con la retrocessione in Seconda Divisione Lega Pro nel 2009 e il fallimento del 2010.

Allora la proprietà del club non era più di Marco Simone, ma ancora oggi i tifosi lilla vedono in lui il principale responsabile dei debiti che hanno portato la società a scomparire. Chiusa la parentesi Legnano, l'ex attaccante rossonero fa prima il procuratore e poi l'allenatore sulle panchine di Monaco (dove proprio oggi è arrivato El Shaarawy) e Losanna. Dopo aver lasciato la squadra svizzera, adesso Marco Simone è diventato il tecnico del Tours (Ligue 2 francese). 

PAOLILLO & MASTOUR - Il nuovo presidente del Legnano è Vanessa Paolillo, figlia del patron Gaetano, l'agente che portò Kakà al Milan e che oggi cura gli interessi del giovane talento rossonero Hachim Mastour. La famiglia Paolillo ha rilevato la società da Nicolò Zanda, che nel 2011 fondò l'Associazione Sportiva Dilettantistica Legnano 1913 Calcio ripartendo dalla Prima Categoria e arrivando prima in Promozione e poi in Eccellenza. Nei mesi scorsi la nuova società ha riacquistato il marchio del vecchio A.C. Legnano, il cui titolo sportivo resta però ancora in mano alla Figc. Intanto per la prossima stagione è stato confermato l'allenatore Stefano Di Gioia ed è stata fatta domanda di ripescaggio in Serie D

Cristian Giudici
@CriGiudici