Empoli-Sassuolo-Chievo: nelle 3 partite che precedono il derby il Milan ha la possibilità di piazzare la zampata vincente per ipotecare il quarto posto e potersi giocare in serenità la stracittadina. I nomi dei 3 avversari e il fatto di poter sfruttare il doppio turno casalingo rendono l’occasione irripetibile. Guardando il calendario viene da pensare che “il più” è fatto, soprattutto dopo gli ottimi risultati contro Napoli, Roma e Atalanta. Ma sentirsi “sicuri” o favoriti per il quarto posto è proprio l’errore che la squadra di Gattuso non deve commettere.

Dopo 6 anni lontani dall’Europa che conta, il Milan, al di là del blasone, non è più una “grande” e non deve ragionare da tale. Purtroppo anche partite come quelle con Empoli, Sassuolo e Chievo non si possono vincere “di braccio” come fa la Juve. Vanno invece giocate, lottate e vinte con umiltà. Gattuso e i suoi giocatori sono troppo “giovani” di testa e di esperienza per permettersi di fare i calcoli. Il rischio di perdere punti preziosissimi in queste 3 gare è concreto e il Milan ha già capito che cosa vuol dire in alcune partite del girone d’andata come quelle contro Bologna o Frosinone. Dopo la vittoria di Bergamo l’entusiasmo del gruppo è alle stelle, la tenuta della difesa ha fatto crescere enormemente la sicurezza della squadra, i due nuovi acquisti, soprattutto Piatek, hanno conquistato rapidamente le luci della ribalta. Tutti questi fattori potrebbero concorrere a un inconscio rilassamento mentale o, peggio ancora, una sottovalutazione dell’avversario. Gattuso deve essere bravo, anzi bravissimo a tenere alta la tensione per queste 3 partite. In mezzo c’è anche la Coppa Italia contro la Lazio: a sole 3 partite dal titolo e, quest’anno, senza la Juventus di mezzo, sarebbe stupido non provarci davvero. Sia per tornare ad alzare un trofeo sia per giocarsi la “solita” Supercoppa contro i bianconeri. L’andata dell’Olimpico però potrebbe complicare ulteriormente questa mini-serie di partite da vincere a tutti i costi. Tra le risorse da sfruttare in questo rush finale la speranza è che torni in fretta Biglia, il suo ordine tattico e la sua lucidità potrebbero far davvero comodo in quest’ultima delicata fase della stagione.