6
Sulle pagine di calciomercato.com avevamo denunciato il clima di immobilismo sul mercato della Lazio (leggi QUI), attesa ad agosto da un impegno cruciale per la stagione, il playoff di qualificazione alla fase a gironi di Champions League, che può portare nelle casse del club di Lotito qualcosa come 30 milioni di euro. Al momento, Stefano Pioli si trova con una rosa pressochè immutata rispetto a quella del passato campionato, ma qualcosa si muove dietro le quinte e i prossimi giorni potrebbero portare sostanziali novità, sia in entrata che in uscita.

BIGLIA FA SPAZIO A MILINKOVIC-SAVIC - Sino ad oggi, Lotito ha mostrato l'intenzione di resistere alla tentazione di monetizzare la grande stagione alle spalle di calciatori come de Vrij, Felipe Anderson e Lucas Biglia, ma almeno per quest'ultimo la situazione è molto fluida e in evoluzione. Pagato poco più di 8 milioni di euro due estati fa, oggi ne vale più di 20 e il nuovo allenatore del Real Madrid Rafa Benitez è intenzionato a fare un investimento importante per l'argentino, che si siederà attorno ad un tavolo con la Lazio nei prossimi giorni, di ritorno dalla Coppa America. Non può considerarsi il suo naturale sostituto, in quanto ha caratteristiche fisiche e tecniche molto diverse, ma il serbo classe '95 del Racing Genk Sergej Milinkovic-Savic è sempre più vicino a prenderne il posto. Il ds biancoceleste Tare ha già alzato a 8 milioni di euro la proposta per la mezzala grande protagonista con la Serbia Under 20, con cui si è recentemente laureato campione del mondo.
BORINI PER KEITA? - Cambiamenti a centrocampo, ma anche in attacco Pioli chiede giocatori con qualità differenti rispetto ai calciatori attualmente a disposizione. Con Djordjevic e Klose confermati anche per l'anno prossimo, serve una seconda punta in grado di agire da esterno nel 4-3-3. Dopo aver fatto poco più di un sondaggio per il francese del Marsiglia Thauvin, le attenzioni sono state dirottate sull'italiano Fabio Borini, che al Liverpool non ha spazio e che verrà messo sul mercato. La Lazio mette sul piatto 1 milione di euro per il prestito e 7 per il riscatto, ma l'ex Roma piace anche al West Ham e al momento sembra preferire la destinazione Premier League. L'eventuale arrivo di Borini metterebbe ancora più a repentaglio la permanenza di Keita Baldè, che non ha legato con Pioli e che continua ad essere accostato all'Inter. Intervenendo all'emittente RadioSei, il suo agente Ulisse Savini ha commentato in questo modo la situazione del proprio assistito: "Non ha avuto modo di esprimere le sue qualità come meriterebbe, in ogni sessione di mercato ha parecchie richieste anche se devo dire che non sono particolarmente interessanti. Vedere che è stato messo un po' nel dimenticatoio non è proprio una cosa bella. Con i nerazzurri ho ottimi rapporti, so che cercano degli esterni d'attacco ma in questo momento sono maggiormente concentrati su altri nomi considerati primari. Non sempre però si raggiungono gli obiettivi prefissati, ed in futuro non si sa mai cosa potrà accadere".