34
Si chiama occasione di mercato e tra i club potenzialmente interessati a coglierla ci sono anche Milan e Roma. Parliamo di Orkun Kokcu, centrocampista classe 2000 di proprietà del Feyenoord, costretto da una delicata situazione finanziaria a valutare la cessione di alcuni dei suoi pezzi pregiati. Il calciatore di origini turche (ha scelto di giocare per la nazionale di Gunes invece dell'Olanda nella quale è nato e cresciuto) rientra in questa cerchia e, nei giorni scorsi, il suo entourage è stato protagonista di vari incontri di mercato per iniziare a sondare il terreno. Basti pensare che la valutazione di circa 25 milioni di un anno fa, quando soprattutto l'Arsenal appariva in pole position per lui, è calata in maniera molto significativa.

LO MANDA STAM - Lanciato in prima squadra da Giovanni van Bronckhorst, consacratosi alla corte dell'ex difensore di Lazio e Milan Jaap Stam e perno della formazione guidata oggi da Dick Advocaat, Kokcu nasce come mezz'ala con caratteristiche offensive in un 4-3-3, adattato però negli ultimi tempi ad agire anche come mediano di costruzione in una linea a due. Ottima tecnica di base, visione di gioco e precisione tanto nel corto quanto nel lungo, è un giocatore molto abile con entrambi i piedi, risultando una risorsa preziosa pure nelle conclusioni dalla distanza. Il nuovo ruolo ritagliatogli da Advocaat lo costringerà ad accelerare ulteriormente il percorso di crescita nella fase difensiva, dove possiede ancora margini di miglioramento. Esattamente cme in fase realizzativa, considerando il suo bottino di 10 gol e 12 assist (fonte Transfermarkt) in 72 presenze in Eredivisie.



OCCASIONE - In tal senso, sono ben lontane le cifre messe a referto a livello giovanile, catturando l'occhio dei responsabili della prima squadra e di diversi operatori di mercato soprattutto nella formazione Under 19, con cui disputa una grande Youth League nel 2017/2018, conclusa con 5 gol in 7 partite, due dei quali contro il Napoli. Un giocatore poliedrico e ancora plasmabile vista la giovane età, pronto a fare un salto di qualità nella sua carriera e a cimentarsi in un contesto tatticamente più complicato del campionato olandese, come può essere la nostra Serie A. Nonostante il suo contratto col Feyenoord scada nel 2025, esiste la concreta possibilità di strapparlo a un prezzo di favore: Milan e Roma sono avvisate.