41
Roma è bella, e alla famiglia Dzeko piace da impazzire tanto da dire “no” (e parliamo di otto mesi, e non di una vita fa) al Chelsea di Conte. A Edin però piace pure tanto la Premier League e non lo ha nascosto nelle ultime interviste, e più che la Premier a Edin non piace chiedere troppo. Che vuol dire? Vuol dire che Dzeko ha già chiesto di poter rinnovare il contratto in scadenza nel 2020 con la possibilità di spalmare l’ingaggio fino al 2021. Nel frattempo però la Premier non resta a guardare. E tra i tanti sondaggi quello più concreto sembra essere quello del West Ham di Pellegrini che Dzeko lo ha già allenato al Manchester City, quando il bosniaco segnò 26 gol in una stagione.

I DUBBI DI BOSTON -  Ogni giocatore a Trigoria ha un prezzo e per ognuno va fatta una valutazione. E su Dzeko, anche in queste ore durante il summit dirigenziale di Boston, le valutazioni sono state le seguenti: l’età di Edin, le motivazioni e il destino di Schick. Sul primo punto pesa pure l’ingaggio che Dzeko vorrebbe spalmare fino al 2021: da 4,5 a 4 milioni. Comunque troppi per un giocatore che il prossimo 17 marzo compirà 33 anni e che tutto sommato può ancora generare una plusvalenza (visto l’ammortamento basta venderlo a 15 milioni). E che - nonostante l’alto rendimento e la fresca tripletta in Champions - è stato messo nel mirino di parte della critica per alcuni atteggiamenti sia in allenamento sia in partita. L’Edin rabbioso degli ultimi due anni si fa vedere solo a tratti. Poi come detto c’è Schick che scalpita e per non svalutare il suo cartellino potrebbe essere presa in considerazione l’idea di lasciargli più “spazio”. Senza Dzeko.

SIRENE INGLESI - Il fumo di Londra torna a riempire i pensieri di Dzeko. Non solo il Chelsea, quindi, dove Sarri sembra però aver trovato la quadra perfetta. Sul bosniaco ci sono Southampton, Crystal Palace e - soprattutto - West Ham. Due club non di prima fascia ma che potrebbero garantire a Dzeko l’alto ingaggio e magari un posto in dirigenza a fine carriera visto che Edin si è laureato da poco in management dello sport. Gli Hammers dopo un inizio da incubo stanno lentamente risalendo e a gennaio vorrebbero investire. In primis su Franco Vazquez, e forse pure su Dzeko. Per l'attaccante romanista il club inglese è pronto a investire 25 milioni.