Commenta per primo

Il ct dell'Irlanda fa gli auguri di compleanno a Zoff.
Trapattoni: "Caro amico Dino".
"In comune avevamo il padre contadino, bergamaschi e friulani lavorano tanto senza lamentarsi. E poi la coppa persa ad Atene, il ricordo più brutto".

"Non faceva nemmeno a pagarlo il volo plastico per i fotografi. Per molti era da pensionare dopo il Mondiale 1978, il tempo è galantuomo".
"Capisco le sue dimissioni dopo le critiche di Berlusconi per la finale persa con la Francia a Euro 2000, non poteva accettare l'aggettivo 'indegno'. Agnelli diceva: l'italiano offende chi può".


All'ombra del mito: "Come stare in un imbuto".
Piloni, l'eterna riserva: "Io per lui non esistevo".
L'incontro: "Andai a trovarlo a Roma quando allenava la Lazio, mi disse ciao e poi si mise a leggere il giornale".