Finalmente ci siamo, sta per iniziare il weekend calcistico più importante dell'anno in Italia: domenica sera alle 20.45 all'Allianz Stadium di Torino si affronteranno Juventus e Napoli, le indiscusse regine della Serie A, distanziate da soli quattro punti. Una partita scudetto come non se ne vedevano da tempo nel Belpaese, tra due filosofie di calcio ben distinte e definite: il cinismo di Massimiliano Allegri contro la ricerca del bel gioco di Maurizio Sarri. Ma la sfida tra Juventus e Napoli è un grande classico del nostro calcio, anche per la profonda rivalità che coinvolge i due club: i bianconeri sono infatti la squadra della borghesia e della Fiat, mentre gli azzurri sono più la squadra del popolo, la Vecchia Signora è la squadra di un forte gruppo industriale mentre l'Asinello appartiene a un imprenditore cinematografico, che dello show ha fatto il suo pane quotidiano. 

LE SFIDE SCUDETTO - La prima sfida a Torino tra Juventus e Napoli si tenne il sei marzo del 1927, novantuno anni fa: si trattava della settima giornata di ritorno del girone eliminatorio del campionato di Divisione Nazionale e si giocava a Torino, nel Campo Juventus di Corso Marsiglia. I bianconeri vinsero per 8-0, dopo lo 0-3 dell andata in Campania. L'ultima gara in Piemonte invece, in ordine di tempo, è andata in scena sabato 29 ottobre 2016 allo Juventus Stadium ed è finita 2-1 per i bianconeri, con i gol di Bonucci, Higuain e Callejon. La prima sfida al vertice è però del 20 aprile 1958: i partenopei dopo aver vinto all'andata si ripetono anche al ritorno, imponendosi con un pirotecnico 4-3: alla fine lo scudetto va alla Juventus, che in estate per tornare ai vertici dopo un biennio deludente aveva acquistato Omar Sivori e John Charles, arretrando Boniperti in mediana, e vinse lo scudetto della Stella. Nel 1986/87 sono i partenopei di Maradona invece a spuntarla, vincendo il loro primo scudetto, dopo la sfida con la Juventus di Marchesi: all'andata a Torino il Napoli si impone per 3-1 con i gol di Ferrario, Giordano e Volpecina, al ritorno il 2-1 casalingo è firmato da Renica e Romano. Doppia sfida di vertice invece nella stagione 2012/13: l'andata viene decisa a Torino da due reti in due minuti, firmate da Caceres e Pogba negli ultimi minuti mentre il ritorno è equilibrato e termina 1-1, con i gol di Chiellini e Inler. Alla fine sarà ancora la Juventus a vincere il titolo, con in panchina Antonio Conte. L'ultimo precedente è quello del febbraio 2016, con il Napoli che arriva allo Stadium di Torino da primo in classifica e la Juventus chiamata a vincere per superare i rivali: all'88' ci pensa Simone Zaza a firmare il sorpasso che porterà poi al quinto scudetto di fila, il secondo dell'era Allegri dopo il tris calato da Antonio Conte.

DAL DIEZ A PLATINI: CHE FINE HANNO FATTO? - Dal diez argentino a Platini, da Del Piero a Cavani, da Savoldi a Hamsik, sono tantissimi i campioni che hanno segnato le sorti di questa supersfida. I successi in assoluto dei partenopei contro i bianconeri a Torino ammontano a 7, i successi in assoluto dei bianconeri contro i partenopei in casa ammontano a 44, mentre 20 sono i pareggi: anche le reti segnate sono ovviamente a favore dei bianconeri, che hanno gonfiato la rete 126 volte contro le 66 subite. Non sono tante le volte in cui Juventus e Napoli si sono trovate a giocarsi lo scudetto faccia a faccia, ma quando è capitato è sempre stato un grande spettacolo: il culmine negli anni '80, con Platini contro Maradona, ma anche prima di loro si sono scritte pagine memorabili, come il gol da "core 'ngrato" di Altafini, rete da ex che tagliò le gambe ai partenopei. Vediamo dunque i precedenti più spettacolari di Juve Napoli e Che fine hanno fatto gli uomini decisivi nell'ambito di queste sfide: 


1926/27, Torino, Campo Juventus di Corso Marsiglia: Juve-Napoli 8-0 (3 Vojak, 3 Grabbi)

Antonio Vojak: giocatore ed allenatore in seguito anche del Napoli, ha continuato a sedere in panchina fino alla stagione 1955/1956.

Giuseppe Grabbi: anche suo nipote Corrado, quasi settant'anni dopo di lui, arrivò a indossare la maglia della Juventus.


1959/1960 Torino, Stadio Comunale: Juve-Napoli 4-2 - 3 Sivori (J), Charles (J), Di Giacomo (N), Del Vecchio (N)

Omar SIvori: negli ultimi anni di vita lasciò l'Italia per tornare a vivere in Argentina, allenando Rosario Central, Estudiantes, Argentina e Racing. 

John Charles: dopo il suo ritiro gestì un pub, il Whitbread New Inn, nello Yorkshire per diversi anni.

Emanuele Del Vecchio: dopo essere stato allenatore di Santos e Inter de Limeira, morì il 7 ottobre 1995, dopo che il fidanzato della figlia, a seguito di una lite, gli aveva sparato.


1974/75 Torino, Stadio Comunale:  Juve-Napoli 2-1 - Causio (J), Juliano (N), Altafini (J)

Franco  Causio: è stato dirigente sportivo e team manager in varie squadre, tra le quali l'Udinese, e voce tecnica nelle telecronache per Sky Sport. Ha aperto un negozio di articoli sportivi a Udine. 

Antonio Juliano: tornato da dirigente al Napoli, curò l'acquisto di Krol e Maradona. E' stato anche opinionista nella trasmissione televisiva.

Josè Altafini:  ha lavorato come commentatore televisivo e analista.


1984/85 Torino, Stadio Comunale: Juve-Napoli 2-0 - Briaschi (J), Platini (J)

Massimo Briaschi: svolge la mansione di procuratore sportivo.
Michel Platini: ex presidente dell'Uefa, attualmente squalificato. 


1986/87 Torino, Stadio Comunale: Juventus-Napoli 1-3 - Laudrup (J), Ferrario (N), Giordano (N), Volpecina (N)

Michael Laudrup: dopo il ritiro ha intrapreso la carriera di tecnico, allenando Danimarco, Brondby, Getafe, Spartak Mosca, Mallorca, Swansea, Al Duhail e Al Rayyan.

Moreno Ferrario: anche lui ha intrapreso la carriera di allenatore, 

Bruno Giordano: allenatore e commentatore sportivo dopo il ritiro. 

Giueppe Volpecina: dirigente sportivo e direttore responsabile di scuola calcio.


2006/2007 Torino, Stadio Olimpico: Juventus-Napoli 2-0 - Camoranesi (J), Del Piero (J)

Mauro German Camoranesi: ha appena conseguito la licenza di allenatore.

Alessandro Del Piero: commentatore sportivo.

2012/2013 Torino, Juventus Stadium: Juventus-Napoli 2-0 - Caceres (J), Pogba (J)

Martin Caceres: gioca nella Lazio.

Paul Pogba: gioca nel Manchester United.

2016/2017 Torino, Juventus Stadium: Juventus-Napoli 1-0 - Zaza (J)

Simone Zaza: gioca nel Valencia. 

@AleDigio89