2
LinettyBereszynskiZielinski Kownacki. Sono solo alcuni dei calciatori cresciuti in Ekstraklasa, massimo campionato polacco, che hanno fatto le fortune di alcune formazioni di Serie A. Nomi arrivati nel Belpaese da perfetti sconosciuti che ben presto hanno dimostrato di essere pronti a misurarsi con il calcio italiano.
 
I 5 (+1) DA PRENDERE - Ecco cinque nomi su cui puntare la prossima estate, cinque calciatori in ascesa che potrebbero fare comodo a molte società italiane, pronte a pescare ancora una volta in Polonia. A questi aggiungiamo Carlitos, attaccante spagnolo giramondo classe 1990, che in questa stagione ha trovato la definitiva consacrazione con la maglia del Wisla Cracovia realizzando 24 gol e 7 assist in 36 incontri di Ekstraklasa. È in grado di fare reparto da solo: dotato di grande velocità, forza fisica e buona tecnica, è riuscito a trascinare il Wisla nei momenti chiave della stagione. Così come Guilherme, arrivato a gennaio al Benevento, Carlitos risponde all’identikit di ‘usato sicuro’ a prezzo di saldo: sullo spagnolo hanno messo gli occhi Cagliari ed Empoli.
 
1) KRZYSZTOF PIATEK, 1995, KS CRACOVIA, SCADENZA 2020
 
Il suo allenatore Michal Probierz non ha dubbi: Krzysztof Piatek è il nuovo Robert Lewandowski. Il 22enne ha lo stesso stile di gioco e gli stessi numeri (alla sua età) dell’attaccante del Bayern Monaco. Centravanti del KS Cracovia, ha realizzato in questa stagione 21 reti, conquistando la pre-convocazione con la nazionale polacca per il Mondiale in Russia. Oltre ad essere un ottimo goleador, Piatek ha tra le sue doti quella di partecipare alla costruzione della manovra offensiva, aiutando molto la sua squadra. In questa stagione il 22enne ha attirato l’attenzione di diversi club europei: tra questi c’è il Napoli, che potrebbe puntare su di lui acquistandolo per poi girarlo in prestito.
                                                                                                                     
2) RAFAL KURZAWA, 1993, GORNIK ZABRZE, SCADENZA 2018
 
Uno straordinario assist-man con un sinistro molto educato: in questa stagione ha collezionato ben 22 passaggi vincenti tra campionato e Coppa di Polonia. Numeri eccezionali per l’esterno sinistro, che rappresenta una vera e propria occasione sul mercato: Kurzawa si svincola a fine stagione. Il calciatore, pre-convocato dal commissario tecnico polacco Adam Nawalka per la Coppa del Mondo in Russia, ha infatti rifiutato le proposte di rinnovo del Gornik e attende nuove offerte. In estate le proposte non mancheranno, con il classe 1993 che dovrà solamente scegliere dove continuare la sua carriera. Su di lui c’è da registrare l’interessa del Bologna e del Palermo, che fiutano l’affare e potrebbero farsi avanti nelle prossime settimane.
 
3) JAKUB ZUBROWSKI, 1992, KORONA KIELCE, SCADENZA 2020
 
È il classico centrocampista ‘box to box’, onnipresente in mezzo al campo. Dotato di un’intelligenza calcistica sopra la media, Zubrowski è considerato il miglior centrocampista dell’Ekstraklasa grazie alla sua capacità di farsi trovare al posto giusto al momento giusto. Bravo sia in fase di impostazione che in quella di interdizione, è il faro del Korona Kielce, formazione che ha terminato la regular season nella parte alta della classifica. Sampdoria e Udinese hanno messo gli occhi su di lui, mentre in Germania alcuni club di Bundesliga sono pronti a scatenare una vera e propria asta per aggiudicarselo.
 
4) ROBERT GUMNY, 1998, LECH POZNAN, SCADENZA 2021
 
Cresciuto nel settore giovanile del Lech Poznan, si è trasferito in prestito lo scorso anno al Podbeskidzie per maturare, prima di tornare alla base ed esplodere definitivamente in questa stagione con la maglia dei Kolejorz. Terzino destro di spinta, che all’occorrenza può essere schierato anche sull’altra fascia, è uno degli astri nascenti del calcio polacco. Molto veloce, tecnicamente dotato, ha una grande intelligenza tattica che gli permette di muoversi in anticipo rispetto agli avversari. Nonostante la giovane età, ha dimostrato di avere grande personalità ed essere pronto al grande salito: su di lui c’è la Sampdoria, con Gumny che potrebbe prendere il posto del suo connazionale Bereszynski, arrivato un anno e mezzo fa e pronto al grande salto.
 
5) PRZEMYSLAW FRANKOWSKI, 1995, JAGIELLONIA, SCADENZA 2020
 
Una spina nel fianco delle difese avversarie, fa della velocità e del dribbling le sue armi migliori. Esterno d’attacco, può giocare su entrambe le fasce. Autore di 4 gol e 5 assist in questa stagione, è stato uno dei protagonisti della straordinaria stagione dello Jagiellonia. Già a gennaio poteva lasciare la Polonia, con alcuni club di Ligue 1 che si sono fatti avanti; discorso rimandato alla prossima estate, quando quasi certamente saluterà la Ekstraklasa.
ECCO I CINQUE TALENTI DA PRENDERE IN PORTOGALLO