35
Torna a parlare dal Brasile l'attaccante del Santos Gabriel Barbosa, in prestito dall'Inter fino al prossimo 31 dicembre ma tutt'altro che certo di fare ritorno in nerazzurro nell'anno nuovo: "I tifosi mi piacevano molto, e anche i compagni sono sempre stati molto gentili con me. Quando andavo fuori, la gente mi parlava sempre. E anche oggi sui social vedo commenti di gente che mi dice che vorrebbe tornassi. Cosa non ha funzionato? Difficile dirlo, forse in quel momento la squadra aveva bisogno di qualcosa di diverso da quello che potevo dare. Ho giocato pochissimo e ho fatto solo un gol", ha dichiarato al quotidiano A Tribuna.

Sul suo rapporto con de Boer: "Rispetto molto De Boer, con lui all'Inter ci siamo divertiti. Abbiamo sempre parlato molto, è sempre stato un brav'uomo. E' stato lui a chiamarmi per dirmi di andare all'Inter. Credo sia stato uno sfogo del momento o che sia arrivato distorto qui in Brasile. Però lui è più esperto di me, se ha detto quelle cose è perché devo migliorare. Per me è una critica costruttiva come altre. Ma non ho una risposta a quelle parole". 

Sul suo futuro: "Restare qui? Manca ancora tempo. Voglio sfruttare al meglio questo periodo, allenandomi e giocando col Santos. Ne parlerò a fine anno coi miei impresari, la mia famiglia e il club. Rimpianti per come è andata l'Inter? No. Sono cose che succedono nel calcio, come è successo a me succede anche a tantissimi altri. Ho tre anni di contratto con l'Inter, vediamo cosa succede".