108
Prosegue la trattativa tra Inter e Sporting Lisbona per Joao Mario, ma l’atteggiamento del club portoghese rischia di irrigidire il centrocampista, che pur di continuare a vestire la maglia biancoverde sarebbe disposto a rinunciare a una buona fetta del suo ingaggio. Un passo importante verso lo Sporting, e per questo motivo Joao Mario si aspettava dal club portoghese un affondo deciso per chiudere in fretta la trattativa e invece i lusitani continuano a traccheggiare, nel tentativo di ricevere uno sconto dai nerazzurri, alla disperata ricerca di liquidità.

DOMANDA E OFFERTA - L’Inter chiede tra i 7 e gli 8 milioni di euro, lo Sporting risponde invece con una proposta da 3 milioni di euro più 2 di bonus. Un’offerta che comporterebbe ai nerazzurri, qualora la accettassero, una minusvalenza da 1,7 milioni di euro (Joao Mario pesa a bilancio 6,7 milioni di euro), ma che potrebbe ugualmente convenire al club di viale della Liberazione, che risparmierebbe 6,7 milioni di euro di ammortamento. Tra le parti c’è il più classico dei tira e molla, una condizione non gradita al calciatore, spiazzato da una trattativa che ai suoi occhi sembra una partita a poker. Per questo motivo, il calciatore, ha dato mandato al suo agente di prendere in considerazione anche altre offerte, un po’ come a spedire un messaggio allo Sporting: io ho fatto un passo verso di voi, se mi volete davvero, sbrigatevi.