79
E' uno degli uomini del momento, è stato uno dei protagonisti indiscussi del derby, i suoi inserimenti sono stati una delle armi di Antonio Conte per sfondare il muro difensivo del Milan, ma per l'Inter, Matias Vecino, è tutt'altro che intoccabile. I numeri, 3 gol e 1 assist in 20 partite giocate, spalmate in 1406', e la maglia da titolare in 9 delle ultime 12 partite di campionato, non raccontano tutto, il centrocampista uruguaiano è sul mercato, lo è stato a gennaio, quando Marotta gli ha cercato una sistemazione (estero più che Serie A), lo sarà anche a giugno, quando la sua partenza lascerà spazio all'arrivo di un big in mezzo al campo (la priorità è Vidal).

FARE CASSA - Arrivato nel 2017 dalla Fiorentina per 24 milioni di euro, un anno dopo Vecino ha rinnovato fino al 2022, ciò significa che in estate dovrà essere ceduto, per evitare una minusvalenza, ad almeno 10 milioni di euro. L'idea di Marotta è di fare cassa, il suo cartellino è in vendita al migliore offerente per 25 milioni di euro. Al momento bisogna escludere la pista Napoli, che nei mesi scorsi ha chiesto informazioni, restano in piedi le piste Premier League, soprattutto Everton e Chelsea, nonostante l'arrivo già programmato dall'Ajax di Ziyech. Vecino salvo sorprese saluterà, il suo futuro è lontano dall'Inter. Prima però c'è uno scudetto da conquistare. Da protagonista.