215
Il mercato della Juve passa da Manchester, sponda United. E non per Paul Pogba, prima sogno poi obiettivo e infine di nuovo sogno della Juve. Nemmeno per Paulo Dybala, che già un anno fa non è riuscito a trovare alcun tipo di accordo con i Red Devils. Ma ci sono almeno due buoni motivi per credere che il mercato della Juve possa passare da Manchester, sponda United. Sempre parlando più portoghese (anzi, brasiliano) che non italiano o inglese. Perché l'interesse per Douglas Costa si sta facendo via via più concreto, ora dopo ora. E perché dopo antichi interessi, ora Alex Sandro è tornato prepotentemente nel mirino dello United.

DOUGLAS COSTA – Un anno perso tra infortuni e atteggiamenti rivedibili fuori dal campo, un altro nuovamente condizionato dai continui guai muscolari. Così Douglas Costa è finito sulla lista dei cedibili in casa Juve, nonostante la sua ferma volontà di restare a Torino. Ma il brasiliano nonostante i continui stop resta tra i pochi giocatori ancora in grado di suscitare interesse a livello internazionale, talento indiscutibile che può far comodo anche se a intermittenza soprattutto in club che non hanno problemi di cassa: come lo United, appunto. Mentre la Juve di pagare un giocatore 6 milioni netti per poi utilizzarlo per un migliaio di minuti a stagione, non può più permetterselo. Serve un'offerta degna di nota, ovviamente. Tra richiesta di almeno 40 milioni e una prima proposta vicino ai 30, appare solo una questione di volontà da parte del club inglese. E del giocatore.
ALEX SANDRO – Diversa la situazione di Alex Sandro. Per la Juve un titolare, anzi un titolarissimo. Reduce com'è da una stagione senza una sola alternativa di ruolo, il terzino brasiliano ha però ancora mercato e non è considerato un elemento insostituibile. A più riprese è stato il Psg a farsi sotto, ora proprio da Manchester arrivano i segnali di maggiore interesse. Con la Juve che anche in questo caso fissa a quota 40 milioni il limite minimo per poter accettare di rinunciare ad Alex Sandro, che andrebbe poi sostituito in una fase che vede i bianconeri già inseguire comunque un esterno sinistro non senza difficoltà.