175
Un risultato pesante, un punto di svolta per la corsa al titolo: la vittoria del Milan in casa della Lazio mette lo scudetto nelle mani della Juventus. In virtù della larga vittoria nel derby con il Torino e del ko dei biancocelesti all'Olimpico, i bianconeri sono volati a +7 sulla squadra di Inzaghi e si trovano in una condizione di estremo vantaggio: la Vecchia Signora può decidere tutto nel giro di una settimana, nelle prossime due gare.

Le prossime due sfide saranno infatti le più delicate per Sarri. A partire proprio dal Milan. I rossoneri di Pioli sono in buone condizioni, in piena corsa per un posto in Europa League e sulle ali dell'entusiasmo per il colpo contro la Lazio, a San Siro la Juve non avrà due pezzi da novanta: gli squalificati Matthijs de Ligt e Paulo Dybala. Uno scoglio da superare, seguito a stretto giro di posta da un'altra sfida estremamente insidiosa, perché il sabato successivo toccherà all'Atalanta: Sarri ha già battuto Gasperini all'andata a Bergamo, ma gli orobici hanno dimostrato di essere la squadra nelle migliori condizioni psico-fisiche dalla ripresa del campionato e non hanno intenzione di togliere il piede dall'acceleratore.

Due impegni delicati e complicati, ma se la Juve dovesse superare senza scossoni questi due turni, o dovesse addirittura guadagnare terreno sui biancocelesti, allora avrebbe il pieno controllo della situazione in vista della trasferta di Reggio Emilia con il Sassuolo, in forma sì ma anche in acque tranquille, e soprattutto dello scontro diretto con la Lazio: la sfida del 20 luglio di Torino potrebbe rivelarsi addirittura inutile. Il Milan ha fornito l'assist, ora è tutto nei piedi della Juve: contro i rossoneri e l'Atalanta, la Juve può piazzare i colpi decisivi per lo scudetto.


CALENDARIO JUVE
7 luglio Milan
11 luglio ATALANTA
15 luglio Sassuolo
20 luglio LAZIO


CALENDARIO LAZIO

7 luglio Lecce
11 luglio SASSUOLO
15 luglio Udinese
20 luglio Juventus


@Albri_Fede90