2
Giacomo Raspadori, attaccante del Sassuolo, parla della sua passione per il calcio, della sua stagione e delle sue simpatie giovanili: “Sono fortunato perché a Sassuolo sono circondato da compagni fantastici, mi coccolano e consigliano tutti, a partire dall’allenatore De Zerbi che mi ripete di essere più cattivo. Il resto cerco di rubarlo con gli occhi. Berardi ti lascia a bocca aperta, possiede delle doti balistiche pazzesche. E a Locatelli è quasi impossibile rubare palla. A volte mi sembra di essere dentro la PlayStation. Ho già affrontato quasi tutti i campioni che di solito amavo scegliere ai videogiochi: Lukaku, Cristiano Ronaldo... Con Dybala ho anche scambiato la maglia. Però quelli che dal vivo mi hanno colpito di più sono Lautaro Martinez e il Papu Gomez. Passato da tifoso dell'Inter? Nella mia stanza avevo il poster di Eto'o. Tifavo Inter e stravedevo per il camerunese protagonista del Triplete” le sue parole a Tuttosport.