Commenta per primo
L'ex direttore generale dell'Atalanta, Pierpaolo Marino, ha parlato del campionato della Fiorentina e della flessione della squadra viola, intervistato dal Corriere dello Sport-Stadio: "Le responsabilità del calo vanno divise tra allenatore e calciatori, così come onestamente andavano attribuiti a loro i meriti per la prima fase di campionato, e lo stesso Paulo Sousa ha riconosciuto con grande coraggio di aver avuto un periodo di deconcentrazione". Ma è possibile fare il salto di qualità? Questa la ricetta di Marino: "Non servono calciatori che coniugano il parametro zero con l'ingaggio ridotto: la Fiorentina ha dimostrato di avere le basi di un'ottima squadra, ma occorrono tre rinforzi importanti".