123
Il futuro di Andrea Bertolacci in casa Milan non è mai stato così in bilico. I problemi fisici del centrocampista italiano sono ormai alle spalle, ma la mezzala classe '91 non sta trovando spazio nella formazione di Vincenzo Montella e, a fine stagione si avvicina clamorosamente un sempre più probabile addio.

MONTELLA OGGI NON PUNTA SU DI LUI - Sì perchè sebbene fosse arrivato a Milano come uno dei centrocampisti più promettenti del panorama italiano, Bertolacci non è mai riuscito a consacrarsi in maglia rossonera. Troppi alti e bassi, con Vincenzo Montella che in questa stagione lo ha schierato da titolare in sole 4 occasioni. Nelle ultime gare, inoltre, l'allenatore campano ha dimostrato con i fatti di preferirgli a turno Kucka, Pasalic, Poli e perfino Mati Fernandez. 79 minuti e 3 panchine nelle ultime 4 giornate, segno di una fiducia che è venuta a mancare.
IL COSTO A BILANCIO - Arrivato a Milano nel corso dell'estate 2015 per circa 21 milioni di euro dalla Roma, il percorso di Bertolacci al Milan è stato costellato da problemi fisici che ne hanno limitato utilizzo e rendimento. Ora però il centrocampista è guarito dall'ultimo problema alla coscia sinistra, ma l'utilizzo in campo continua a latitare. A bilancio l'impatto del suo cartellino a giugno varrà circa 10,5 milioni di euro e potrebbe essere l'estate giusta per lasciare il Milan.

LE OPZIONI FIORENTINA E SAMPDORIA - Una cifra contenuta per i complicati bilanci italiani, ma comunque importante che non garantisce tante pretendenti estive per lui. La Fiorentina, che si prepara a dire addio a Milan Badelj, cercherà un rinforzo in mezzo al campo e il ds Pantaleo Corvino è da tempo un suo estimatore. Bertolacci però potrebbe anche tornare a Genova, questa volta sponda Sampdoria, dato l'ottimo rapporto del suo agente con la dirigenza blucerchiata. Ipotesi, per ora lontane. Il futuro di Bertolacci è in grande discussione. Riuscirà a convincere Montella a dargli nuovamente una chance e tenersi stretto il Milan?