Commenta per primo

Potrebbe essere il mister X del Milan, ma dopo la scadente prestazione contro il Venezuela, a qulacuno è sorto più di un dubbio sul reale valore del giocatore. Schierato da Mano Menezes al centro del tridente dietro a Pato, Paulo Henrique Ganso ha deluso le aspettative, giocando una partita incolore, sottotono, quasi un'insulto al suo talento e alla maglia numero 10 che porta sulle spalle. Dopo i primi 90 minuti di coppa America  non viene messa in discussione la sua tecnica, ma la sua incapacità di trovare spazi, giocate (a parte il filtrante per Neymar nel primo tempo) e di creare la superiorità numerica, necessaria per superare l'organizzato sistema difensivo venezuelano.

Ganso piace al Milan da tempo e non sarà certo la brutta prestazione con il Venezuela a far cambiare idea a Galliani. Resta però da capire se ha davvero le caratteristiche per adattarsi al gioco del Milan e soprattutto al calcio italiano, dove gli spazi sono cosa rara. Tra i tanti dubbi, c'è una certezza: non sembra valere i 30 milioni che chiede il Santos.