32
L'indiscrezione arriva direttamente dalla Francia, dal portale Le10Sport.com: il Milan è tornato a pensare al centrocampista del Lione Clement Grenier, uno che sarebbe stato protagonista al Mondiale brasiliano se non fosse stato per l'infortunio muscolare che lo ha tolto di mezzo dalla rassegna iridata a pochi giorni dal suo inizio. Il nome del regista classe 1991, che all'Olympique ha sostituito un certo Pjanic, era stato accostato al club rossonero anche nei mesi scorsi insieme al compagno di squadra Umtiti e torna d'attualità in un momento in cui la società del presidente Aulas ha bisogno di cedere alcune delle sue stelle per fare cassa.

E' IL NUOVO PJANIC - Svincolato Gomis, destinato al Newcastle, blindato l'astro nascente Lacazette e in attesa di decifrare il futuro di capitan Gonalons, potrebbe essere proprio Grenier il sacrificato illustre per muoversi sul mercato nella prossima stagione. Anche l'anno prossimo il Lione non disputerà la Champions League e a breve darà il via libera alla costruzione del nuovo stadio, un investimento oneroso che toglierà inevitabilmente qualche risorsa al rafforzamento della squadra. Sotto contratto fino a giugno 2016, Grenier ha oggi una valutazione di poco inferiore ai 10 milioni di euro e il Milan cerca un sostituito dell'infortunato Montolivo, possibilmente giovane e a cifre contenute.

IL LIONE DEVE CEDERE - Grenier veste la maglia del Lione dall'età di 11 anni e ha firmato il suo primo contratto da professionista a 17 anni. Nasce trequartista, ma in prima squadra ha trovato una sua naturale collocazione come mezzala nel 4-3-3, proprio il tipo di giocatore che Inzaghi ha chiesto alla società. Grande calciatore di punizione, è un destro naturale con ottima visione di gioco e senso tattico. Il Lione non ha ancora ricevuto proposte ufficiali (il giocatore piace anche ad Everton, Southampton, Newcastle e Bayer Leverkusen) ma le attende entro il prossimo 30 giugno, data entro la quale il presidente Aulas ha intenzione di sistemare i conti del club.