Commenta per primo

 

 "Il mercato è complicato, ma noi non siamo disposti a fare follie". Il diesse del Psg Leonardo ha confermato ai microfoni di France Info le difficoltà nell'arrivare a un accordo con Tevez, dopo l'incontro avvenuto ieri a Parigi con l'agente dell'Apache, Kia Joorabchian: "Si sa che per prendere un giocatore del genere bisogna fare dei sacrifici. Se non ci riusciamo non sarà un problema. La squadra rimane competitiva, questa è la cosa più importante. Prima di tutto - conclude Leonardo - dobbiamo pensare a proteggere il club, acquistando solo i giocatori che credono nel nostro progetto e che sono davvero interessati a venire", dichiarazioni che dalla stampa francese vengono lette come un segnale di rassegnazione da parte del club parigino.

Ore 15 La trattativa tra Psg e Tevez non è del tutto tramontata, benché la distanza tra domanda e offerta sia molto ampia. Ecco cosa dichiarato da Kia Joorabchian ai microfoni di Parisien/Aujourd'hui en France prima di tornare in Inghilterra.

"C'è ancora della strada da fare per arrivare ad un accordo. Inoltre, continuano anche le trattative con gli altri club interessati. Milan e Inter? Non ho bisogno di confermare ciò che è scritto sui giornali. In ogni caso, non vogliamo prolungare le cose fino all'ultimo giorno di mercato. Destinazione Parigi poco gradita al giocatore? Non posso parlare per lui di questo, posso soltanto dire che, per quanto riguarda i migliori giocatori, non sono solo i soldi ad influenzare una decisione. La vita, le persone per cui lavori, la famiglia, sono tanti i parametri di scelta. Dobbiamo guardare tutto. Se Carlo Ancelotti non fosse stato l'allenatore, non ci saremmo neanche seduti a discutere. Per me è uno dei migliori in assoluto".