52
La miglior difesa della Serie A è quella del Napoli: solo 22 i gol incassati dagli azzurri in 30 giornate di campionato. Gran lavoro di Spalletti, che ha saputo valorizzare Juan Jesus e Rrahmani su tutti, ma chiaramente lì dietro il punto di riferimento è Kalidou Koulibaly. Con lui in campo si respira sempre un'aria diversa, oltre alle enormi qualità dà sicurezza ai compagni. Le ultimissime stagioni le ha vissute un po' sottotono ma quest'anno si sta riprendendo alla grande e se il Napoli sogna lo scudetto è anche grazie a lui e alla sua leadership. Adesso può anche contare un trofeo di spessore in bacheca, perché è reduce dalla vittoria da capitano della Coppa d'Africa con il suo Senegal. Tante energie spese per quella competizione, ma anche tanta motivazione accumulata. Il Napoli non può fare a meno di lui, Spalletti nel ritiro precampionato diceva di essere disposto ad incatenarsi pur di non farlo partire. Dall'alto l'avranno ascoltato, perché è tempo di parlare di rinnovo.

IL RINNOVO - Nel 2018 il Napoli avrebbe potuto incassare oltre 100 milioni di euro dalla cessione di Koulibaly al Manchester United. La scorsa estate De Laurentiis ha fatto capire in maniera esplicita che qualora si fosse ripresentata un'occasione del genere non se la sarebbe lasciata scappare e avrebbe portato nelle casse azzurre una somma così importante. Adesso la situazione è differente, il contratto di Koulibaly scadrà tra poco più di un anno e il valore del cartellino è chiaramente ridotto, sia per questioni anagrafiche che contrattuali. Così ecco definita la strada in maniera chiara e netta, il Napoli vuole presentare la sua offerta ufficiale per blindare Koulibaly.
I DETTAGLI - Attualmente il difensore senegalese guadagna 6 milioni di euro netti a stagione, almeno fino al 2023. In casa Napoli è evidente la necessità di ridurre il costo degli stipendi e il tetto massimo degli ingaggi sarà fissato a 3,5 milioni di euro. Un'eccezione sarà fatta proprio per Koulibaly, che non è mai uno qualsiasi. L'offerta sarà al ribasso rispetto a quella attuale ma senza tagliare eccessivamente: il Napoli è pronto a mettere sul piatto 5 milioni di euro netti per 3-4 anni. In più gli verrà assegnata la fascia di capitano al posto di Insigne. Insomma, un contratto quasi a vita, che legherebbe Koulibaly al Napoli fino a quando compirà 35 anni. Presto le parti si incontreranno per quello che potrebbe essere un dentro o fuori. Già, perché si rischierebbe un Insigne bis ma il Napoli stavolta cercherà di non arrivare ad una situazione tale. Così ecco che sarà rinnovo o cessione con un'offerta che sarebbe ritenuta adeguata da ambo i lati. Le sensazioni però sono positive, Koulibaly ha sempre dimostrato amore per il Napoli e soprattutto per la città di Napoli. Il futuro di Koulibaly sembra potersi colorare nuovamente d'azzurro.