5
Szczesny 6: Forse sul gol di Medel avrebbe potuto fare di più, ma su Brozovic fa un miracolo.

Maicon 6: Prova ad attaccare come ai vecchi tempi e spesso gli riesce ancora. Cala alla distanza.

Rudiger 5: Siconferma anello debole della squadra, non esce in tempo su Medel, che quasi non crede ai suoi occhi nel vedere tanto spazio per calciare verso la porta avversaria. Soffre anche Brozovic 

Manolas 6: Tiene bene la posizione e si conferma centrale di affidabilità anche in gare delicate. Sfiora anche il gol di testa 

Digne 5: Nessuna grandissima sua discesa nella memoria, non si fa notare neanche in fase di contenimento.

Florenzi 5,5: Il moto è sempre perpetuo, ma si vede che casa sua - in campo - è altrove. (Dal 19' s.t. Iago Falque 5,5, Non riesce a cambiare le dinamiche della gara)
Nainggolan 5,5: Il cattivo della mediana giallorossa morde poco. Perde la sfida con Medel. 

Pjanic 4,5: Nel primo tempo trotterella in campo alla ricerca della posizione migliore, che non trova mai. Nella ripresa lascia colpevolmente i compagni in dieci. 

Salah 5: In fase di copertura non manca mai la sua presenza, ma davanti non si vede granché 

Dzeko 5,5: Nei primi 45' la Roma prova spesso a saltare il centrocampo cercandolo con lanci lunghi, ma non riesce mai a tenerla e in area di rigore dovrebbe essere più cattivo quando gli capita l'occasione giusta per ben due volte (Dal 30 s.t. Vainqueur s.v)

Gervinho 6,5: Il più pericoloso del tridente offensivo, quando accelera sono dolori per tutti (dal 84' Iturbe s.v)


All. Rudi Garcia 5: La Roma fallisce una grande prova di maturità