Commenta per primo

La Samp pigliatutto, lo fa a sorpresa dopo aver giocato le sue carte alla grande. Carlo Osti e Rinaldo Sagramola sono uomini di poche parole ma quando si tratta di mercato sembrano aver un passo migliore rispetto ad altri. Nel giorno in cui i blucerchiati rischiavano di perdere tutto, con un vero e proprio colpo di coda, tutti gli obiettivi sono stati, invece, centrati.

A meno di clamorosi sviluppi di mercato, Gianluca Sansone e Vasco Regini saranno in ritiro agli ordini di Delio Rossi, il primo a godere dell’astuzia dei due dirigenti. Il colpo Sansone è andato in porto grazie alla grande voglia dell’attaccante, primo a spingere verso la soluzione blucerchiata. Discorso diverso per Regini. L’Empoli ha a tutti gli effetti bluffato per il periodo che precedeva il gong delle comproprietà. Osti ha lasciato scorrere il tempo, poi ha scoperto il gioco dei toscani che evidentemente non avevano più le spalle coperte delle big e si sono dovuti arrendere, cedendo all’offerta (più bassa del previsto) arrivata da Genova.

Un colpo da maestro che fa ben sperare per il futuro. Da oggi si inizierà a pensare principalmente all’attaccante. Gabbiadini è l’obiettivo numero uno, con la Juventus ci si può giocare la carta Zaza, all’Atalanta si può destinare parte del tesoretto proveniente dalla cessione di Icardi, altro colpo da maestro di Carlo Osti. Se a gennaio il direttore sportivo aveva preferito giocare in difesa, l’estate sarà molto diversa. La sensazione è che i tifosi blucerchiati possano stare tranquilli. Non ci sarà spazio per il grande colpo ma la Samp ha le idee chiare e soprattutto ha due uomini che sanno come fare a raggiungere gli obiettivi.