152
Alexis Sanchez si gode le vacanze nel mare di Ibiza in barca. Nel Barça intanto il suo amico Arturo Vidal si allena da separato in casa, aspettando di consumare il divorzio col club catalano prima di raggiungerlo all'Inter. Pronta a riunire la coppia nata 14 anni fa. 

Era il 4 ottobre 2006, i nerazzurri sfoggiavano lo scudetto tricolore sulle maglie dopo la calda estate di Calciopoli e l'Italia era campione del mondo. L'ex milanista Claudio Borghi allenava il Colo Colo, impegnato nell'andata degli ottavi di finale in Copa Sudamericana sul campo dei costaricani dell'Alajuelense. A un quarto d'ora dal novantesimo della gara poi vinta 4-0 (con doppietta di un altro ex rossonero, Mati Fernandez) il tecnico argentino fece entrare dalla panchina Sanchez, mentre Vidal era già in campo dall'inizio. 

Quella fu la prima di 103 partite giocate insieme: 6 nel Colo Colo e le altre in nazionale per un totale di 8mila minuti. Segnando la bellezza di 65 gol: 36 Sanchez (3 su assist di Vidal) e 29 Vidal (5 su assist di Sanchez). E servendo 39 assist: 33 Sanchez e 6 Vidal. In pratica un gol o un assist ogni 77 minuti di gioco. Nel ritorno vinto 7-2 contro l'Alajuelense segnarono entrambi: doppietta per il centrocampista e una rete per l'attaccante già di proprietà dell'Udinese. Che poi lo girò sempre in prestito al River Plate, prima di portarlo in Italia nel 2008 e goderselo tre stagioni per poi venderlo al Barcellona. Dopo le esperienze inglesi con Arsenal e Manchester United, l'Inter lo ha prima preso in prestito e poi a titolo definitivo e gratuito. 
Ora Sanchez è sotto contratto coi nerazzurri fino a giugno 2023 con un ingaggio da circa 7 milioni di euro netti a stagione. Vidal ha ancora un anno di contratto con il Barcellona e guadagna 8 milioni di euro netti all'anno, ma pur di tornare in Italia e ritrovare Antonio Conte è pronto a liberarsi a costo zero rescindendo l'accordo e a firmare un biennale fino a giugno 2022 con l'opzione per una terza stagione a circa 6 milioni di euro netti all'anno.

Sanchez (classe 1988) veste già la maglia numero 7 dell'Inter. Vidal (classe 1987) può prendere la 8 di Vecino, in uscita sul mercato. Il 7 e l'8, come il titolo di un film di Ficarra e Picone uscito nel 2007, l'anno del loro esordio insieme nel Cile. Nazionale che ha già fornito un poker di nerazzurri: Zamorano, Pizarro, Jimenez e Medel. In una fase calante che è ora di rialzare di livello. Questa sarà la loro prima missione in coppia a Milano. 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Alexis Sanchez (@alexis_officia1) in data: