Presente all'evento benefico 'United for Genova', il presidente del Milan Paolo Scaroni ha parlato ai cronisti presenti: le sue dichiarazioni.

PIATEK - "Ha fatto tanti gol, al Genoa al Cracovia e al Milan. Sono contento del clima che si è creato nel Milan, che riguarda sia Piatek che Paquetà ma anche tutti: siamo diventati una squadra, questo è merito dell'allenatore prima di tutto, la squadra si muove all'unisono".

HIGUAIN - "Mi spiace che la sua esperienza non sia stata positiva, come non lo è stata per noi: queste operazioni a volte vanno bene, a volte male".

MERCATO DI GENNAIO - "Il gol di Roma è nato dal mercato, ma se no ne sarebbe nato un altro: il Milan si dimostra una squadra".

GATTUSO - "Gattuso è Gattuso, il carattere che aveva da calciatore lo ha da allenatore. Ha dalla sua parte i giocatori, è il punto di partenza e gli dobbiamo molto.  Il campionato è pieno di insidie, basta pensare agli infortuni: pian piano ne stiamo uscendo, quindi tutto bene".

DONNARUMMA - "Non ragioni sui soldi perché non abbiamo nessuna intenzione di cederlo, poi il mercato è chiuso. Non sapevo che Berlusconi avesse messo un prezzo di 80 milioni, sicuramente nelle ultime partite ha fatto interventi importanti, anche ieri".

UEFA - "Non rispondo a questo, il tema c'è ma lo affronteremo. la Champions è importante, più il tempo passa più è importante. Se questa sera ci fosse la finale di Champions League saremmo tutti là, è fondamentale quindi".

TERZO POSTO - "Non faccio questi calcoli, cerchiamo di fare il nostro meglio. Ogni partita è un emozione, io soffro come un dannato durante le partite. Non guardo gli altri, speriamo bene: ho visto Gattuso in gran forma e lo siamo tutti".