62
Lucas Torreira si avvicina al Torino. E lo fa grazie anche ad Armando Izzo. La trattativa tra la società granata e l’Arsenal si sta finalmente (considerando da quanto tempo sono iniziati i contatti) sbloccando. Nelle ultime ore, infatti, le due società hanno trovato un’intesa sulla cifra per arrivare alla fumata bianca: 24 milioni per l’acquisto a titolo definitivo del centrocampista da parte del club di Urbano Cairo. Una cifra importante per il patron granata che, un anno, spese più o meno lo stesso importante per acquistare Simone Verdi dal Napoli mettendo a segno un colpo da record nella sua gestione: colpo che ora potrebbe ripetere con le stesse modalità che avevano convinto Aurelio De Laurentiis a sbloccare l’affare. Difficilmente infatti il Torino acquisterà immediatamente a titolo definitivo il regista uruguaiano, con ogni probabilità lo farà con la formula del prestito oneroso con obbligo di riscatto a fine stagione, in modo da poter dividere la spesa in parti eque (12 milioni adesso, 12 fra un anno). 

GRADIMENTO DEL GIOCATORE - Tra Torino e Arsenal restano da limare però ancora diversi dettagli ma la trattativa sembra essersi incanalata nei binari giusti, anche perché Torreira non rientra più nei piani dei Gunners e lo stesso calciatore gradirebbe tornare a giocare in Italia sotto la guida di Marco Giampaolo, allenatore che ha avuto un ruolo fondamentale nella sua crescita ai tempi della Sampdoria. L’alternativa a Torreira, se l’affare dovesse per qualche motivo saltare, è Fausto Vera, anche se nelle ultime settimane i contatti con l’Argentinos Juniors si sono interrati: il Torino ha invece rinunciato del tutto all’ipotesi Lucas Biglia, con cui aveva anche già trovato un accordo. L’argentino ex Milan è ora pronto a iniziare una nuova in Turchia con il Karagumruk. 
IZZO FINANZIA TORREIRA - Come dicevamo in precedenza, il Torino si sta avvicinando sempre più a Torreira grazie anche a Izzo: questo perché, in un certo senso, a finanziare l’acquisto del regista uruguaiano sarà la cessione del difensore alla Roma. Se da una parte il dt Davide Vagnati e il presidente Urbano Cairo sono stati impegnati nella trattativa per il centrocampista dell’Arsenal, dall’altra hanno portato avanti anche l’affare Izzo con il club giallorosso: l’accordo con i capitolini non è ancora stato trovato ma la cessione del numero 5 sembra ormai inevitabile e sarà su cifre simili a quelle che serviranno per convincere i Gunners a lasciar partire Torreira.