4
Caro Direttore,
sono un tifoso del Parma, l'ho vista ieri sera a Zona 11 su Raisport e ho condiviso il suo elogio di Donadoni, uno che sa che cosa sia la dignità e non lo sta dimostrando solo a Parma. Lei ha fatto bene a ricordare come si comportò nel 2008 l'allora ct della nazionale, quando non fu confermato dalla Federazione dopo gli Europei: Donadoni rinunciò a una buonuscita di quasi 900 mila euro. Forza Parma sempre: noi tifosi non molliamo e sappiamo distinguere la differenza che c'è fra un uomo e un coniglio.

Emiliano '92

------------------------------------------------
Caro Emiliano, 

viene spontaneo tessere l'elogio dei tifosi del Parma, per il sostegno che danno alla squadra in uno dei momenti più difficili dell'intera storia del club e dei giocatori che a Parma rimangono, anche se non vengono pagati dal luglio scorso, come ha dichiarato Galloppa, uno che non si tira mai indietro. Fermo restando che ognuno ha il diritto di fare ciò che gli pare e, ovviamente, anche di andarsene: i tifosi hanno occhi per vedere e testa per giudicare.
Credo siano state significative  le parole pronunciate ieri sera da Donadoni, dopo l'orgogliosa quanto sfortunata prova della sua squadra contro la Juve in Coppa Italia.
"Ci vuole più dignità a rimanere in sella che ad andarsene. È facile dire che me ne vado perché non mi pagano o perché avevo altre offerte e un paio di squadre all'estero mi volevano. Ha senso solo fare il proprio dovere fino in fondo. Se a fine campionato una squadra mi vorrà ne sarò felicissimo. Non bisogna pensare solo per sé, è da ipocriti e vigliacchi. L'ultima volta che avevamo giocato con la Juve avevamo preso sette gol e in teoria avevamo una squadra con più qualità. Stasera abbiamo giocato alla pari. Il Parma deve essere questo, bisogna correre"
Non c'è bisogno di aggiungere altro.

x.j.

APRI ORA IL TUO BLOG IN VIVO X LEI, GLI INTERVENTI PIU' INTERESSANTI SARANNO DISCUSSI DAL DIRETTORE JACOBELLI