Chiuso il mercato di gennaio, la Juventus si prepara alla seconda parte della stagione: obiettivi qualificazione alla Champions (meglio se con lo scudetto sul petto) e Coppa Italia. Ma la società è già al lavoro per preparare il mercato, con un obiettivo su tutti: la sostituzione di Alex Del Piero.

 
Come è noto, a fine stagione il capitano bianconero lascerà la Juventus. Al suo posto, la Juve ha intenzione di portare a Torino una seconda punta con le stesse caratteristiche: in grado di giocare sia nello stretto che ad ampio respiro, capace di segnare tanto ma anche di confezionare un buon numero di assist. E, non guasterebbe, che sia anche rigorista e insidioso sulle punizioni. Insomma, tutto quello che Del Piero è stato per 18 anni. 
 
Non è poco, e sul mercato, a prezzi abbordabili per le casse bianconere, non ci sono tanti attaccanti che abbiano questi requisiti. Tenendo conto del budget (che prevede, come condizione indispensabile, la qualificazione alla Champions), la Juventus ha già individuato tre possibili soluzioni, in ordine di preferenza: Luis Suarez (Liverpool), Giuseppe Rossi (Villarreal) e Rodrigo Palacio (Genoa).
 
Tutti e tre hanno esperienza a livello di competizioni internazionali e hanno le caratteristiche giuste per il 'dopo Del Piero'. L'uruguaiano dei Reds è l'obiettivo numero uno; Pepito (con il quale la Juve ha già un accordo fin dall'estate scorsa) la prima alternativa, ma bisogna convincere il Sottomarino Giallo (l'anno scorso la Juve non ci riuscì); l'argentino ex Boca Juniors è la soluzione più abbordabile (e probabilmente la cessione al Genoa della comproprietà di Ciro Immobile è già un anticipo dell'operazione).