Commenta per primo
Non si placa il fenomeno Fortnite, che continua a macinare record di download anche nella sua 'fase 2'. E torna sotto la luce dei riflettori anche per nuove polemiche: uno dei giocatori e youtuber più popolari è stato bannato a vita per aver 'imbrogliato'.

Si chiama Jarvis, ha due milioni di followers su YouTube, è membro del FaZe Clan (uno dei gruppi più famosi) ed è stato colpito senza pietà dalla mannaia di Epic Games: la casa produttrice di Fortnite lo accusa di aver utilizzato aimbots, sistemi fuorilegge di mira assistita, durante le battaglie e per questo ha optato per la tolleranza zero. Il fatto è stato scoperto in uno dei video di Jarvis, che ha utilizzato a scopo dimostrativo gli aimbots nella modalità non competitivo della Battle Royale. Proprio questo dettaglio ha scatenato la polemica nella community, con tanti gamers che si sono schierati al fianco di Jarvis ritenendo l'allontanamento a vita una misura troppo severa visto lo spirito goliardico del gesto e il fatto che lo youtuber non abbia tratto reale vantaggio nella modalità competitiva. Ma Epic Games non vuole sentire ragioni al momento: scoppia la polemica in Fortnite.