Nel Pescara di Zeman rivelazione della Serie bwin si fa largo un giovane attaccante napoletano, capace di fare quattro gol nelle prime quattro giornate. Ciro Immobile, classe 1990, di Torre di Annunziata, viene dalle giovanili del Sorrento, dove nel 2008 la Juve lo vede fare una doppietta agli Allievi del Torino. Da quel momento veste di bianconero e arriva tra l’altro a giocare Bordeaux – Juventus di Champions League 2009, e in Nazionale Under 21. Lo mandano a farsi le ossa a Siena e Grosseto prima di farlo approdare alla corte di Zeman a Pescare. Calciomercato.com lo ha intervistato in esclusiva.

 
Ciro com'è questa esperienza con un tecnico ormai leggendario come Zeman?
"Fantastica. Con Zeman si gioca in velocità. E’ proprio come piace a me". 
 
Tutti gli attaccanti di Zeman segnano gol a raffica. E lei ne ha già segnati quattro in quattro partite. Qual è il segreto?
"Il modo di giocare del Mister.
Per noi attaccanti è il massimo perché abbiamo sempre tante occasioni per segnare". 
 
E il segreto di Ciro Immobile?
"Giocare partita per partita, dando sempre il massimo".
 
Nonostante sia giovanissimo ha già fatto parte della squadra più importante d'Italia, la Juventus, assaporando l'ebbrezza della Champions League. Che sapore ha questa esperienza con il Pescara nella Serie bwin 2011/12?
"Pescara è la piazza ideale per fare calcio: una società sana e seria con una tifoseria eccezionale che ti dà la carica giusta, dei compagni di squadra bravi sia come calciatori, sia come persone, un tecnico che fonda sulla cultura del lavoro la sua filosofia calcistica. Credo ci siano tutte le condizioni per fare bene". 
 
Che campionato è quello che è cominciato?
"Un campionato lungo e molto difficile; un campionato molto equilibrato dove si giocherà fino alla fine per tutti i traguardi".
 
A cosa punta il Pescara?
"Prima di tutto a fare un buon campionato e a giocare bene. Quindi a salvarci il prima possibile, e poi a provare a dare il massimo".
 
Chi sono le squadre più attrezzate per la promozione in A?
"Sicuramente Torino, Sampdoria e Padova sono le tre squadre che sulla carta sono le più attrezzate per ambire alla serie A". 
 
Da napoletano, come vedi il Napoli  di De Laurentiis?
"E' indubbiamente una squadra importante che può fare bene".
 
L'ultima domanda prima di farle un grosso in bocca al lupo per quest'anno e per la sua carriera. Ci da i nomi dei candidati alla classifica marcatori della bwin?
"Ci sono tantissimi attaccanti di grandi qualità. Credo che i più accreditati per i primi posti siano Bertani, Bianchi e Tavano".