Calciomercato.com

  • Cagliari, Ranieri: 'Juventus micidiale in un aspetto. Polemiche sul gol di Viola? Non c'è stato nessun vantaggio'

    Cagliari, Ranieri: 'Juventus micidiale in un aspetto. Polemiche sul gol di Viola? Non c'è stato nessun vantaggio'

    Il Cagliari vuole continuare la striscia positiva dopo il successo sull'Atalanta e il pareggio con l'Inter per trovare punti utili per la salvezza. Nella 33esima giornata di Serie A i sardi ospitano la Juventus di Massimiliano Allegri, match in programma venerdì alle 20.45, e a due giorni dall'incontro il tecnico dei rossoblù Claudio Ranieri è intervenuto in conferenza stampa: le sue dichiarazioni.

    COSA DIRE ALLA SQUADRA - "Niente di che. I ragazzi devono continuare così, con equilibrio. A passare dalla gioia allo sconforto si impiega poco".

    JUVENTUS L'AVVERSARIO PIU' DIFFICILE DA AFFRONTARE ORA? - "E' una squadra che sa il fatto suo, come il suo allenatore. Sa trovare il gol e difende come nessuna in area. E in Europa nessuno sa come impedire agli avversari di entrare in area. Sono micidiali nelle palle inattive.

    LE CONDIZIONI DI YERRY MINA - "Il ragazzo c'è ed è determinato nonostante non stia benissimo. Non sono autolesionista e lo manderà in campo".

    COME HA RESPONSABILIZZATO ELEMENTI CHE AVREBBERO POTUTO GIOCARE CONTRO L'INTER? - "E' ovvio che non li posso conoscere nel profondo, ma negli allenamenti noto quello che fanno. E' importante che loro sappiano che io non ho paletti, e se si allenano bene io li mando in campo, anche in base alle tipologie di avversari. Mi conoscono e sanno come agisco".

    SOGLIA SALVEZZA - "Credo 35-36 punti, sotto si rischia. Nessuno ci sta e le squadre coinvolte sono ancora vive. Nessun risultato è scontato. Nelle ultime dieci giornate si assiste sempre al 'si salvi chi può' e chi mantiene i nervi saldi raggiunge l'obiettivo".

    PIU' CONTENTO DEL PAREGGIO DI SAN SIRO O DELLE RISPOSTE DALLA SQUADRA? - "Chissà quante me ne avrete dette quando avete visto la formazione iniziale! Ho messo dentro gente che di sicuro mi avrebbe dato tutto, tra l'altro avevo avvisato solo Di Pardo che sarebbe partito titolare e ha fatto una grande partita".

    LA PARTITA CONTRO L'INTER CONDIZIONERA' LE SCELTE DELLA GARA DI VENERDI'? - "Vedremo. Chi penso che mi darà il meglio giocherà. Shomurodov? E' un ragazzo che era un po' giù quando era arrivato. Ha capito che se avesse voluto giocare avrebbe dovuto darmi il massimo. Si è infortunato nel momento migliore. Una volta ripresosi è tornato al suo standard, che ancora non avevamo visto".

    JANKTO SOSTITUITO A SAN SIRO - "Se ci ho parlato? - "Gli chiedo sempre di dare il massimo, poi si può anche giocare male e sbagliare. Jankto attaccava bene, ma non ero soddisfatto di come copriva, rischiavamo di prendere il secondo e ho dovuto toglierlo. Gli ho detto che avevo bisogno di un'altra pedina che mi facesse un dato lavoro".

    ORISTANIO - "E' dimagrito parecchio, spero di portarlo in panchina".

    L'ESPERIENZA DI RANIERI ALLA JUVE - "E' sempre bello incontrare le mie ex squadre, ma sono orgoglioso di stare qui".

    INFERMERIA - "Pavoletti ancora non si allena con il gruppo, Petagna a breve a disposizione, Mancosu non è con noi e Gaetano ha ripreso bene".

    LUVUMBO - "Ha fatto cose egregie e meno egregie. E' un ragazzo che crea squilibri, e gli avversari iniziano a temerlo. E' un pericolo costante, subisce spesso fallo, tant'è vero che spesso con la sua velocità perde l'equilibrio e trae in inganno l'arbitro".

    LE POLEMICHE DOPO IL GOL DI VIOLA - "Se avesse calciato e segnato Lapadula sarebbe stato da annullare, ma ha tirato Viola, non ha avuto vantaggio. Mi chiedo: se fosse stato un difensore a toccare la palla sarebbe stato valutato alla stessa maniera?".

    SI RIVEDE PRATI: POSSIBILE CENTROCAMPO PIU' TECNICO? - "E' importante avere sempre tutti i a disposizione, per aver più sistemi di gioco. E' logico che avere un terzo centrocampista permette di avere più soluzioni di inserimento per le mezzali".

    Altre Notizie