Commenta per primo

Gasperini conferma le indiscrezioni della vigilia preferendo Pinilla a Matri, le sorprese arrivano su sponda blucerchiata: Mihajlovic manda in panchina capitan Gastaldello e sceglie Romagnoli. Il derby numero 109 non è molto diverso da tanti altri: l'estremo agonismo concede pochissimo allo spettacolo, la qualità viene nettamente surclassata dalla quantità e le occasioni non arrivano. Pinilla ci prova di testa ma Viviano è attento, dall'altra parte il più attivo è Okaka. Nella ripresa la musica non cambia fino a quando al 75' Gabbiadini calcia una punizione tagliata in mezzo all'area del Genoa, nessuno tocca e la palla si infila alle spalle di un immobile Perin. E' il gol partita: la Sampdoria vola al terzo posto, il Genoa perde la gara dell'anno.

GENOA

Il centrocampista del Genoa, Stefano Sturaro: 'Questo è a mio parere il derby più sentito d'Italia e ci dispiace averlo perso. E' stata una sfida molto aggressiva decisa solamente da un calcio piazzato, dell'espisodio non abbiamo parlato nello spogliatoio ma ora vogliamo ripartire cercando di rialzare subito la testa e facendo un buon campionato. Oggi non siamo riusciti ad imporre il nostro gioco e siamo andati poco sugli esterni, questo ce lo ha detto anche il mister'. 

SAMPDORIA

L'attaccante della Sampdoria, Manolo Gabbiadini: 'Sicuramente questa vittoria ci regala tanta fiducia anche se in classifica vale sempre tre punti. Fin dall'arrivo di Mihajlovic c'è stato un cambio di marcia ma davvero non saprei dire dove vogliamo arrivare, sicuramente il più in alto possibile. Ora però dobbiamo rimanere con i piedi per terra, personalmente sono molto contento di questa vittoria'.