Si era perso anche Pukki, che in Inghilterra segna tanto (però in Championship, la nostra serie B) ma non è proprio un fenomeno. Gli è sbucato alle spalle, ha sfiorato il pareggio, ha rischiato di rovinare la partita dell’Italia: il successo contro la Finlandia, che oggi viene celebrato come il trionfo dei giovani azzurri, avrebbe avuto ben altro aspetto se fosse arrivato quell’1-1.

Se ne perde tanti, quest’anno, Leonardo Bonucci. Troppi. Da agosto a oggi, da Stepinski contro il Chievo in avanti, sui gol incassati dalla Juve c’è spesso la sua firma. A memoria, ha colpe evidenti...

CONTINUA A LEGGERE SU ILBIANCONERO.COM