Il Sassuolo è totalmente soddisfatto della sua stagione. Finalmente scelte azzeccate, dalla panchina al mercato; la salvezza ormai è a pochi passi nonostante le sbandate delle ultime settimane. Il presidente Squinzi prepara già il mercato estivo, tra cessioni illustri possibili ma soprattutto rinforzi 'da Sassuolo', italiani e in ogni caso talentuosi.

ALLENATORE - La società è entusiasta di Roberto De Zerbi. Bel calcio e risultati, fin qui il suo lavoro ha pagato eccome. Il problema è se dovessero arrivare richieste importanti, la Sampdoria ci pensa per il dopo-Giampaolo e non è l'unico club. Palla a De Zerbi, il Sassuolo ci tiene a blindarlo e farlo sentire al centro del progetto: Carnevali e Rossi stanno preparando le mosse insieme a lui.

OBIETTIVI - La priorità totale andrà all'acquisto di un centravanti. Dopo aver perso Boateng, l'alternanza tra i vari Babacar, Djuricic da falso nueve e Matri non ha dato garanzie. Prince tornerà al Sassuolo dal prestito al Barcellona e deciderà se rimanere o giocarsi le sue carte altrove. L'idea Balotelli rimane troppo complicata, a centrocampo arriveranno almeno due investimenti giovane e di talento.

POSSIBILI CESSIONI - Due nomi su tutti: Sensi piace al Milan ma anche dall'estero lo seguono diversi top club, il Sassuolo chiederà 20 milioni per privarsene. Poco meno per Alfred Duncan, altro centrocampista che potrebbe salutare i neroverdi: la Roma è tra le squadre più interessate. Locatelli piace alla Juve ma rimarrà a Sassuolo dopo il riscatto, Lirola avrà proposte anche dalla Spagna, Rogerio potrebbe rientrare alla Juventus. Che farà Berardi? La valutazione oggi è di 25 milioni di euro, la volontà del giocatore è di provare un altro ambiente e potrebbe davvero andare via. Occhio alle soluzioni italiane a sorpresa (Fiorentina?).

RINNOVI DELICATI - In molti possono dire addio: Matri e Pegolo su tutti, mentre se uno tra Sensi e Duncan dovesse rimanere, vedrebbe certamente prolungato il proprio contratto (in scadenza nel giugno 2020). Peluso e Scamacca sono stati blindati fino al 2021, Berardi ritoccherà il suo accordo con il Sassuolo soltanto in caso di rifiuto di proposte più importanti.