Calciomercato.com

Inter, Correa un fantasma al Marsiglia: come può cambiare il suo futuro e quello di Gattuso

Inter, Correa un fantasma al Marsiglia: come può cambiare il suo futuro e quello di Gattuso

  • Federico Russo
  • 18
Il Marsiglia non riesce più a vincere, ieri sera infatti contro il Metz è arrivato solo un pareggio per 1-1, giocando in inferiorità numerica dal trentunesimo minuto per l’espulsione di Gigot. Nonostante il rosso, la squadra di Gattuso era riuscita anche da andare in vantaggio per mano del neo acquisto Moumbagna, ma si è fatta riprendere dopo cinque minuti dal gol di Udol. Sono cinque le partite consecutive senza vincere, l’ultima vittoria in campionato risale addirittura al 17 dicembre per 2-1 contro il Clermont. Si può parlare di una mini-crisi, come ammesso nel post-partita dallo stesso tecnico italiano, che tuttavia afferma di credere ancora al quarto posto. La situazione di classifica attuale però non è delle migliori, dal momento che l’OM si trova al settimo posto con 30 punti a -6 dal Brest terzo e -5 dal Lille quarto, che però devono giocare questo turno di campionato. Bisogna anche guardarsi le spalle, dal momento che in caso di vittoria, il Reims e il Rennes potrebbero sorpassare il Marsiglia, facendolo scivolare addirittura al nono posto. Chiaro che la situazione non è delle migliori e anche i tifosi cominciano ad essere insofferenti, come dimostra la contestazione a società e calciatori di ieri al termine del primo tempo e ripetuta a fine partita. 

RITORNO IN ITALIA?- Il futuro del tecnico rimane tutto da decifrare, alcuni rumors di mercato lo hanno indicato tra i papabili sostituti di Ivan Juric al Torino, qualora dovesse andar via. In questa stagione all’OM ha utilizzato spesso il 3-5-2, prima di ritornare nelle ultime uscite al suo amato 4-3-3. Da questo punto di vista ci potrebbe essere quindi una continuità sotto l'aspetto tattico dal momento che Juric, da quando ha inserito le due punte davanti, è passato ad un 3-5-2 con possibilità di tramutarsi in 3-4-1-2 con l’avanzamento di Nikola Vlasic dietro gli attaccanti Zapata e Sanabria. Il tecnico ex Milan non è però l’unico profilo che è stato accostato ai granata, infatti sono trapelati anche i nomi di Alessio Dionisi del Sassuolo e di Paolo Vanoli del Venezia, allenatore emergente che sta disputando un ottimo campionato cadetto con i lagunari attualmente quarti in classifica con 41 punti. 

CASO CORREA - La qualificazione alla prossima Champions League dell’OM riguarda da vicino anche l’Inter. Infatti quest’estate Joaquin Correa ha lasciato i nerazzurri in prestito con obbligo di riscatto in caso di qualificazione alla massima competizione europea, che appare in questo momento uno scenario impensabile vista la situazione di classifica. Ancora più difficile che il Marsiglia decida di investire volontariamente sull’argentino, vista la stagione totalmente anonima che sta disputando il Tucu. Fin qui 12 presenze fra tutte le competizioni senza mettere a referto né un gol, né un assist. Un rendimento che non fa certo pensare a una possibilità di riconferma. L’argentino è sotto contratto con l’Inter fino al 2025 e pesa al bilancio dei nerazzurri circa 8,5 milioni per quanto riguarda la quota ammortamento, quota coperta in parte visto il prestito oneroso di quest’estate. Prendendo in analisi le ultime stagioni del Tucu risulta difficile pensare che qualche club sia disposto ad investire cifre sul calciatore da permettere all’Inter di evitare minusvalenze, dal momento che è ormai un lontano parente del giocatore che si era visto alla Lazio. 
 

Commenti

(18)

Scrivi il tuo commento

Utente CM 675952
Utente CM 675952

L’Inter compra con le Cambiali pagherò …infatti ha circa 800 milioni di debiti che prima o poi do...

Altre notizie